Skin ADV

montella prismarredo, mobilificio salerno, lube salerno, cucine salerno, arredamento salerno


   
   

Salerno: battesimo per la Metropolitana, giro dimostrativo per verificare il funzionamento

Metropolitana_Salerno_grandLunedì 23 settembre, alle ore 12.00, si è svolto il viaggio dimostrativo sulla linea ferroviaria Metropolitana di Salerno, la cui entrata in esercizio al pubblico è fissata per novembre 2013. Il viaggio si è svolto sulla tratta Stazione Centrale-Stadio Arechi. Nel corso del tragitto di ritorno, il Sindaco di Salerno e Vice Ministro Infrastrutture e Trasporti Vincenzo De Luca, accompagnato dall’Assessore regionale ai Trasporti Sergio Vetrella e dall’Amministratore Delegato RFI Michele Mario Elia, ha incontrato i cittadini presso i giardini della fermata del Parco Arbostella/Via Allende inaugurati per l’occasione.

“Una giornata storica per Salerno – ha commentato entusiasta il Sindaco e Vice Ministro De Luca –. Giunge finalmente a compimento la prima delle grandi opere. Questo traguardo assume una valenza simbolica: entro un anno e mezzo si completeranno tutte le grandi opere che avevamo pensato per la radicale trasformazione urbanistica della nostra città.

Il mio ringraziamento va in particolare a RFI, all’impresa e a tutti coloro che hanno lavorato intensamente in queste settimane per ripristinare le stazioni e per consentire questo viaggio. La messa in esercizio avverrà nella prima settimana di novembre, proprio in coincidenza con l’avvio di Luci d’Artista. L’entrata in funzione della metropolitana consentirà di far parcheggiare le centinaia di pullman turistici che arriveranno ogni giorno in città nell’area dello Stadio Arechi, con evidenti vantaggi in termini di mobilità e vivibilità.

Questo è, però, solo un primo passo. Ora -ha detto De Luca –dovremo combattere per ottenere i finanziamenti per il prolungamento della linea a Sud fino all’aeroporto di Pontecagnano e in direzione Battipaglia-Eboli, a Nord fino a Vietri-Cava in direzione Costiera Amalfitana e linee ferroviarie dell’Agro Nocerino e del napoletano e per la creazione della bretella di collegamento con l’Università degli Studi di Salerno”.

INFORMAZIONI SUL SERVIZIO: STAZIONI, TEMPI DI PERCORRENZA, INTERVALLI, COINCIDENZE

La rete della Metropolitana Leggera si sviluppa su circa 8 Km e collega la parte alta del centro storico con lo Stadio Arechi in un tempo di percorrenza stimato in meno di 12 minuti (tratto Stazione Centrale – Stadio Arechi/S. Leonardo percorso circa 5,7 Km. – percorrenza 10’) fermate escluse.

Di seguito le 7 stazioni:

  • M2 Duomo – Via Vernieri;
  • M3 Stazione Ferroviaria – Centro;
  • M4 Via Robertelli – Torrione;
  • M5 Via Rocco Cocchia – Pastena;
  • M6 Parco del Mercatello – Mariconda;
  • M7 Arbostella;
  • M8 Stadio Arechi – San Leonardo.Le fermate intermedie sono state individuate per servire ovviamente i quartieri più popolosi della città. È stato, infatti, calcolato un bacino potenziale di utenza di circa 25 mila utenti a stazione.È già in fase di progettazione il prolungamento (II Lotto) di ulteriori 9 km a Sud di Salerno, fino al Comune di Pontecagnano, per poter collegare successivamente la città con l’aeroporto “Salerno – Costa d’Amalfi” (III Lotto), così da portare la lunghezza totale della linea a 16,6 km.Ad inizio 2012 il finanziamento per il II Lotto è stato bloccato, nonostante diversi solleciti effettuati dal Comune negli anni precedenti per l’attivazione dello stesso; è stata fatta opposizione al TAR avverso a tale provvedimento di revoca.Saranno inoltre promossi il collegamento con l’Università degli Studi di Salerno con l’elettrificazione della linea ferroviaria Salerno – Baronissi e con il collegamento diretto dalla Stazione Centrale all’Università e l’integrazione con la Circumsalernitana, la linea circolare su ferro gestita dalle Ferrovie dello Stato che effettua il percorso Salerno – Centro, Salerno – Irno, Salerno – Fratte, Baronissi, Fisciano, Mercato San Severino, Castel San Giorgio, Nocera Inferiore, Nocera Superiore, Cava dei Tirreni, Vietri sul Mare, Salerno – Centro.Il progetto di servizio condiviso con Trenitalia, che verrà sottoposto agli uffici preposti della Regione Campania nei prossimi giorni, prevede 58 treni al giorno tra le 6.00 e le 22.30. A regime i treni avranno una cadenza regolare con intervalli ogni 20’/30’.Il servizio predisposto avrà una frequente coincidenza, con cambio binario in Stazione Centrale: 
  • sia con i treni che vanno verso Napoli e Nocera Inferiore e quindi fermeranno alla stazione di Duomo/ via Vernieri, Vietri sul Mare e Cava de’ Tirreni;
  • sia con i treni che andranno in direzione Valle dell’Irno/Università quindi con sosta a Fratte, Baronissi e Mercato S. Severino.Già con il servizio provvisorio del mese di Novembre ci saranno ogni giorno ben 8 collegamenti in Andata e Ritorno, tra la Stazione di Arechi/S. Leonardo e quelle di Via Irno, Fratte, Baronissi e Mercato S. Severino.Il vettore utilizzato sarà il Minuetto di Alstom che ha una capacità di300 passeggeri, se necessario, e per particolari iniziative (Luci d’Artista/Partite di calcio), si potrà utilizzare anche un vettore diverso con una maggiore capienza (800 passeggeri) oltre che prolungare l’orario di esercizio.
Salerno Notizie
   
   


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*