Skin ADV
autodue, concessionario wolkswagen, auto nuove, auto salerno


   
   

Sbarco d’élite a Salerno: migranti con tablet e smartphone / VIDEO e FOTO

Sbarco_migranti_smartphone_3“Nuovo sbarco a Salerno. Sono più di 5.000 gli immigrati sbarcati negli ultimi tre mesi solo allo scalo Via Ligea di Salerno.  Martedì mattina sulla nave «Virginio Fasan», attraccata alle ore 8:00 sono sbarcati 837 migranti tra cui 140 bambini, otto donne incinte e tre bambini malati ma non in gravi condizioni. Tutti e 837 sono stati raccolti nel canale di Sicilia e poi smistati grazie all’operazione Mare Nostrum. Sulla nave militare ci sono migranti di nazionalità eritrea, somala, siriana, palestinese, sudanese, ghanese, ivoriana, congolese, senegalese e della Costa d’Avorio” racconta Carmine Benincasa che stamane era presente sul posto e ha documentato tutto con foto e video.

Sbarco_migranti_smartphone_2“A ritardare lo sbarco – continua Benincasa – è stato l’arresto di due scafisti nascosti tra i migranti. Si tratterebbe di due cittadini di nazionalità tunisina di 26 e 43 anni. A riconoscerli sono stati gli stessi migranti portati qua da loro che poi hanno confermato la loro versione grazie ad alcune fotografie fatte con gli smartphone che avevano. Questo sembrerebbe essere stato uno sbarco d’élite rispetto ai cinque precedenti. Tutti avevano scarpe ed erano in ottime condizioni tanto da scattarsi selfie non appena attraccati al molo.  Il piano di accoglienza predisposto dal ministero per la sistemazione è stata programmata e diffusa oggi. Di tutti i migranti 222 resteranno in Campania. Nel dettaglio: 76 saranno trasferiti a Napoli, 67 a Salerno, 40 a Benevento, 24 a Caserta e 15 ad Avellino. Gli altri, invece, in pullman raggiungeranno il Piemonte (50), la Lombardia (150), il Trentino (20), il Veneto (90), l’Emilia Romagna (95), le Marche (87), la Toscana (50), l’Umbria (30) ed il Lazio (40).

“Gli smartphone in mano ad alcuni migranti – spiegano Gianni Simioli e Francesco Emilio Borrelli della Radiazza – ci hanno lasciati perplessi. Erano già loro o glieli ha forniti lo Stato italiano? Ci auguriamo che questa tragedia non si trasformi in una speculazione sulla pelle di povera gente e sulla possibilità di lucro per le solite cricche”.

Sbarco_migranti_smartphone

Servizio VIDEO e FOTO di Carmine Benincasa inviato della Radiazza

 

 

Salerno Notizie
   
   


 

19 Risposta a Sbarco d’élite a Salerno: migranti con tablet e smartphone / VIDEO e FOTO

  1. carlo 17 settembre 2014 at 08:18

    notate anche le unghie ben curate della ragazza che ha in mano il tablet

  2. salernu 17 settembre 2014 at 09:33

    questo governo è VOMITEVOLE! MA CHI LA DOVRà FARE ‘STA RIVOLUZIONE?????

  3. Enzo 17 settembre 2014 at 10:03

    …ma qua veramente stiamo scherzando?…
    Per favore ditemi che queste foto sono taroccate o che almeno…stiamo su scherzi a parte, altrimenti…è una barzelletta!

  4. Pino 17 settembre 2014 at 10:06

    Notate anche il colore della “pelle” uguale ai tanti Meridionali dell’Italia…

  5. MareLorum 17 settembre 2014 at 11:23

    vergogna italica !!!! mandatelo a porta a porta queste foto incredibili!!!!!!

  6. LR 17 settembre 2014 at 13:46

    Che articolo vergognoso, fazioso e tendenzialmente razzista. Racchiude in se tutta l’ignoranza italiota. Anche in Italia è pieno di persone con iphone da 850 euro, questo non significa che siano ricchi. Un libico prima che decidessimo di intervenire mitarmente portando in casa loro la guerra civile, viveva in maniera pressochè tranquilla e agiata. Certo non tutti e certo non chissa a quali livello di lusso, ma di certo non scandalizzerebbe nessuno vederlo con un tablet da 80 euro. Molte di queste persone fuggono fa guerre, non solo per povertà, ma d’altronde chi non è mai andato oltre bellizzi e cava non le conosce queste cose, non conosceva qualo erano le realtà di vita di queste persone.
    Tornate a leggere la gazzetta dello sport! E questo giornalista dovrebbe essere espluso dall’ordine.

  7. Salernitano DOC 17 settembre 2014 at 13:50

    Siete patetici, a partire dall’articolista. I siriani, quelli delle foto e del vi:vs deo, scappano dalla guerra che uccide i loro figli, sono persone di cultura, professionisti e bravissimi artigiani che non hanno certo voluto la guerra. Migrante invece per Voi vuol dire pezzente e sporco. Ma non è così, la loro cultura é nata prima della nostra. P.S. Il giudizio che sentenziate su di loro, e lo stesso che in padania hanno di Voi.

  8. Carmine Benincasa 17 settembre 2014 at 14:47

    LR espulso dall’ordine per aver riportato una notizia? Un attacco razzista? E’ una sola frase in un articolo intero; le persone degli sbarchi precedenti avevano bolle sotto i piedi grandi quanto la mia testa, a causa dell’asfalto bollente, dato che non avevano scarpe. Non ho sentenziato su nessuno, ho riportato ciò che ho visto in questo sbarco e l’ho rapportato con i precedenti.
    I cellulari erano, non di ultima generazione, ma quasi. All’interno c’erano schede italiane perché erano connessi ad internet. Io se scappassi da una guerra e fossi tratto in salvo la prima cosa che farei non appena attraccato “alla mia nuova vita” , non sarebbe un selfie, magari con hashtag #sonosalvo.
    Vi appellate ad una sola frase di un articolo intero

  9. Salernitano DOC 17 settembre 2014 at 17:58

    non aggiungere cazzate a quelle già espresse. I telefoni e i tablet sono strumenti di lavoro indispensabili per alcune professioni e, per mantenere i contatti con chi è rimasto in zona di guerra, l’unico collegamento si chiama INTERNET o SKYPE. I selfie poi servono a far capire ai genitori rimasti a casa, di essere vivi e di stare bene (non so se Ti hanno informato che i viaggi sui barconi sono molto pericolosi e ci muore tanta gente).

  10. Stefano Rota 17 settembre 2014 at 19:46

    Dai commenti precedenti, deduco che questo paese è solo destinato allo sfascio !!
    Questi dovrebbero scappare dalle guerre, però arrivano con unghie appena curate ( nuovo servizio degli scafisti di mare nostrum ?? ) tablet e smartphone piuttosto nuovi; sembrano quasi in vacanza…
    Io povero disoccupato italiano lo smartphone me lo sogno di notte, ma forse, sono io il rassista… povera italia !!

  11. pinc 18 settembre 2014 at 07:25

    Poveretti scappano dalla fame e dalle privazioni, RIBUTTATELI IN MARE e fategli pagare il biglietto.

  12. saverio 18 settembre 2014 at 09:00

    sono daccordo con pinc questi ci prendono per i fondelli ma l’italiano sta troppo bene non capiremo mai finche’ non si prenderanno le nostre case per darle a questi zingari se mi chiamate razzista non me ne fotte una beata minghia meglio razzista che dar da mangiare a gente che non vuole stare nel loro paese vengono qua’ perche’ si pensano di fare i loro comodi

  13. Un italiano 18 settembre 2014 at 14:06

    Un paese che fra pochi anni sarà inghiottito dal proprio debito pubblico, un paese al tracollo, un paese isolato seppur membro dell Unione Europea, un paese che non ha i soldi per pagare le persone che lo servono può farsi carico di tutti i rifugiati (è stimato che il 10 – 15 percento di persone, ogni sbarco, sono reali rifugiati) di tutte le guerre nel mondo? siamo oggettivi, qui nessuno vuole inneggiare chissà quale ideale, ma la realtà è che nessuno degli altri stati vuole queste persone (perché le rotte in Spagna non esistono più?), le sovvenzioni ci sono ma oltre ad essere esigue non sono una soluzione…Non siamo noi ora che possiamo farci carico di questo fardello, ma siamo noi che dobbiamo farlo. Finché si faranno una foto sorridente e scriveranno, magari su Facebook, “qui è un paradiso” senpre di più ne verranno e la cosa non avrà fine…non mi sembra l immigrazione italiana nel nuovo continente, per chi volesse fare la predica, non lo è assolutamente….

  14. Carmine Benincasa 18 settembre 2014 at 14:54

    Salernitano DOC. Mi attacchi ingiustamente e con parole abbastanza forti. Non sono razzista e non sono d’accordo sul ributtarli in mare. Sono per l’accoglienza e, se hai visto il video, le persone che avevano tablet e cellulari non sembravano manager o altro ed erano accompagnate dalla loro famiglia, tutti.
    Continuo a pensare che questo sbarco, rispetto ai precedenti, sia stato decisamente migliore dei precedenti. Non ho visto persone che scappavano da una guerra. Mi dispiace che tu abbia preso male le mie parole. Ti invito ad aggiungermi su Facebook e a continuare a parlarne, in modo tale da poterti esporre le mie perplessità e le mie paure in merito a questo nuovo sbarco.

  15. X Carmine Benincasa 19 settembre 2014 at 03:07

    Sbarco d’elite? Ma la smetta di scrivere baggianate per poi nascondersi dientro ad un banale “io non sono razzista”.

    https://www.youtube.com/watch?v=zkz-KjNsvTc

  16. Spaak 19 settembre 2014 at 10:22

    Forse non avete capito che gli immigrati vengono in Italia solo per raggiungere la Francia e la Germania, non certo per raccogliere le arance in Calabria e Sicilia, per gli Africani l’Italia non vale niente, soprattutto quando in tv vedo gentaglia che chiede la secessione, Veneto libero, Padania libera, Sardegna libera, Movimento Borbonico….tra poco faranno il movimento secessionista Homo Sapiens

  17. Carmine Benincasa 20 settembre 2014 at 18:01

    In risposta all’ultimo commento nel quale sono stato tirato in gioco. Conosco bene il video e chi lo ha fatto ed avendomi conosciuto di persona, anche per pochissimo tempo, forse avrà potuto capire che realmente non sono razzista. I fatti e la campagna #ioaccolgoetu lanciata da me sul corriere della sera forse potrebbe spezzare una spada in mio favore. Non scriverò ciò che si può leggere sopra ma sono aperto a qualsiasi tipo di discussione in privato. Tramite email, Facebook o magari di persona per avere un dibattito costruttivo

  18. Roberrrrrto 21 settembre 2014 at 10:38

    Qui gli immigrati li vogliamo morti di fame, gli altri a casa!

    Insomma, facciamo una fatica pazzesca a far emigrare i nostri dottorati di ricerca, altri cervelloni non li vogliamo, grazie.

  19. Davide 22 settembre 2014 at 15:03

    lo stato è stupido tra un pò non possiamo più vivere noi con tutta questa crisi e ospitiamo gente? Ma a chi prendiamo in giro noi siamo gli unici ad ospitarli tutti gli altri stati (Germania , Francia , Malta, Austria , Spagna ecc.) li buttano fuori a calci nel sedere e c’è li rimandano indietro poi è assurdo nelle foto si vedono gente con tablet e cellulari che io mi posso sognare. La mia riflessione è che ci stanno prendendo tutti per i fondelli se fossi lo stato li rimanderei indietro perchè non possiamo ospitarli tutti noi nel mio paese ormai vedo più immigrati che i miei paesani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*