Salerno del passato, come era la città negli anni ’60 e ’70

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
16
Stampa
Grazie all’invio di foto storiche di Salerno degli anni 60 e 70 ad opera del signor Carmine Avallone possiamo mostrarvi alcune istantanee della Salerno del passato. Il Signor Avallone, in una lettera, ci invita alla pubblicazione di queste foto (che, secondo un utente del forum sarebbero state scattate dal fotografo Michele Adinolfi e pubblicate in un libro dedicato a Salerno) per “far conoscere alle nuove generazioni di salernitani come era Salerno,bella verace,e come i vicoli del centro storico erano abitati e vissuti”.

FOTO DI MICHELE ADINOLFI: clicca qui per vedere le altre immagini del Fotoreporter

 

Ecco si seguito alcune foto:

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

16 COMMENTI

  1. Che fogna del terzo mondo, meno male che poi sono arrivati De Luca e il progresso.

  2. Perchè “cloaca”, ma sei mai andato in altre città campane? Non mi sembra proprio che Salerno sia definibile in questo modo. La cosa più brutta che emerge in queste foto è la quantità di auto che inondavano il centro cittadino: la situazione è peggiorata a Pastena, ma almeno al centro c’è una discreta ZTL.

  3. grazie al famoso cavaliere di gran croce buonanima ,sindaco con la 3^ elementare , era stata appena consegnata agli appetiti dei mastri di chucchiara ,reduci dalle fortune venezuelane , che in breve la trasformarono in un cesso urbanistico .

  4. Caro Nico hai proprio ragione. Ma chi se lo ricorda! Abbiamo la memoria molto corta! E viene ricordato come un grande uomo anche da chi non dovrebbe!!!! per coerenza almeno.

  5. salernitani, al vostro sindaco gli dovete fare una statua perché un personaggio come de luca nn capita 2 volte, meditate, meditate.

  6. Queste foto sono bellissime e Salerno era ed è una bella città.
    La vera cloaca è il Crescent, la cittadella giudiziaria, il trincerone; cessi senza un’identità fatti con progetti riciclati fatti per altri posti.
    De Luca ha rovinato e snaturato una città e con il crescent sta dando il colpo di grazia ad un lungomare bello come pochi…

  7. Allora sei ”cecato”! E’ la bile che ti ha lesionato gli occhi. E si capisce! Dopo vent’anni di bile, si sono bruciate le corne.e!

  8. Hai dimenticato palazzetto dello sport, grand hotel, stazione marittima, fontane….Mario di dove sei? Dove abiti?

  9. ho vissuto in prima persona gli anni sessanta e settanta, e ho un ricordo bellissimo (in particolare gli anni sessanta) perchè si respirava un area sociale diversa,c’era voglia di vivere,c’era unita sociale,c’era il lavoro,lo spirito di vicinanza e di amicizia era molto forte.

  10. Era una città diversa .Parliamo di oltre 50 anni fa.E’ vero che i nuovi quartieri sono una monnezza creata dai mast e cucciar venezuelani con l’appoggio di chi era al comando del Comune.Ma il centro storico,ove ora si npuo’ vivere civilmente,era lasciato al suo degrado.Sono ,purtroppo,anziano e mi ricordo benissimo cosa era il centro storico e le chiancarelle.Abitavo in via Sabatini e andavo a scuola in via Tasso.Ringraziamo i veri salernitani che con il loro voto hanno portato al potere gente che non ha timore di mettere le firme per il bene della nostra amata Salerno.

  11. De luca e il progresso l’ingorgo in fotografia te lo hanno spostato altrove.Strade pulite,controllo sul traffico,telecamere contro chi non si attiene alle regole della indifferenziata,tutte misure che puoi trovare solo al centro di Salerno,come si dice nel salotto buono.Fatti un giro in Via Irno,ex deposito Sita,in via Silvio Baratta,in Via Trento,ne aggiungo altri di siti…….Penso che bastino gli altri li puoi trovare girando la nostra città che percorri tutta con pochi chilometri e il degrado lo puoi vedere dappertutto.Cosa vi è di buono,parchi,passeggiate,costruite e poi senza manutenzione,certo il lavoro va creato altrove dove le persone con un po di cervello,si sono resi conto che questi lavori servivano solo a deturpare la città e a qualcos’altro……Vuoi qualche sito?Non serve guarda qualcosa che si erge verso il cielo o che ti limiti la vista del mare e te ne accorgi.Negli anni Settanta non tutti si potevano permettere gli occhiali da sole,vedevamo più chiaro,ti prego togli questi occhiali cosi’ scuri.

  12. ancora oggi gli antideluchiani e i pseudo ambientalisti sono fermamenti convinti che era meglio 50 anni fa, quando poi c erano le baracche in periferia. quindi tutti i chiancarellisti possono andar via da salerno e vivere dove ci sono dei contadini in mezzo alle montagne
    che ancora non il cesso la per pisciare

  13. Andate al Quadrivio di Campagna e noterete che anch’esso meglio di 50 anni fà, anche li non c’erano marciapiedi e oggi ci sono, non c’erano rotonde e oggi ci sono ecc. ecc. Quanta divinazione inutile per De Luca, un vecchio finto comunista di Potenza che ha fatto fortuna a Salerno…

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.