La Salernitana di Gregucci parte forte: tre gol al Barletta ed immediato ritorno in zona play off

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_Mancini_esultanza_gruppoSalernitana-ter all’Arechi contro il Barletta per provare a riaprire il campionato in chiave play-off. E dopo Sanderra e Perrone tocca a Gregucci curare il malato granata. Davanti a 6000 spettatori, per la protesta degli ultras, la formazione campana prova a ripartire per la terza volta quest’anno con obiettivi quasi immutati e tanti volti nuovi in campo dopo il mercato di gennaio. Otto le novità, sette le partenze, tra le quali le più illustri quelle di Guazzo e Siniscalchi. Arrivi importanti quali Fofana, Pestrin, Scalise, Bianchi e il portiere Gori. Da analizzare i giovani Pasqualini e Sembroni e la suggestione Ampuero già denominato il gemello di Merino, peruviano anch’egli.


Il modulo di Gregucci è il 4-2-3-1: in porta esordio di Gori, la difesa si schiera con Bianchi e Tuia centrali, Scalise (all’esordio anche egli in maglia granata) a destra e Piva a sinistra. In mediana c’è Perpetuini accanto a Montervino mentre Pestrin resta in panchina; Mancini, Foggia (che Gregucci ha indicato come esterno mancino) e Gustavo giocano dietro l’unica punta Mendicino. Ginestra escluso dall’undici titolare per la seconda settimana consecutiva. In tribuna Iannarilli, Ampuero, Ricci, Luciani, Capua e Volpe.

Il Barletta si presenterà all’Arechi forte di un buon periodo di forma e dopo la sorprendente vittoria sul Frosinone: Orlandi ripropone il 3-4-3 con Liverani in porta, Guglielmi, Camilleri e Di Bella in difesa. In mediana Cane e Cascione saranno gli esterni, Legras e Mantovani al centro, D’Errico, Zigon e Ciccarelli saranno le punte. In curva nord 200 tifosi da Barletta legati ai granata da uno storico gemellaggio. Dirige Niccolò Baroni della sezione di Firenze, assistenti siciliani.

Fischio d’ inizio e Salernitana che parte a testa bassa ma Barletta subito pericoloso al 4’ in ripartenza con Cicerelli ribattuto in area da Bianchi. Fase di studio prolungata dei granata con i pugliesi che nei primi minuti adottano un buon pressing sui portatori di palla degli uomini di Gregucci. Al 10’ buona progressione di Mendicino, ottimo servizio per Gustavo anticipato in area dalla difesa biancorossa. Dopo pochi minuti ancora granata pericolosi sull’asse Foggia-Mendicino con il Barletta che si rifugia in corner. Al quarto d’ora botta di Perpetuini dalla distanza con palla che si spegne sul fondo. Salernitana che sembra aver trovato i tempi giusti e in pochi minuti si guadagna ben tre calci d’angolo che si esauriscono senza eccessivi problemi per i pugliesi. Al ventesimo, granata che reclamano un fallo di mano in area di Cane, per l’arbitro tutto regolare.

Si rivede il Barletta al 22’ su punizione, Camilleri mette i brividi a Gori. Al 25’ Mancini ha sul destro la palla buona ma non riesce a concludere in porta. Subito dopo cross di Piva, sponda di Foggia per Mendicino e granata ancora vicini al gol. Alla mezz’ora slalom di Foggia atterrato al limite dell’area da Cicerelli, punizione pericolosa che lo stesso fantasista batte ma il portiere pugliese controlla senza problemi.

Al 36’ bella triangolazione Gustavo-Mancini con il brasiliano che batte Liverani con un gran sinistro, granata in vantaggio meritatamente dopo una netta supremazia territoriale. Mentre il Barletta abbozza una reazione Salernitana pericolosa in contropiede con Perpetuini e Montervino che per poco non trovano il raddoppio. Al 45’ minuto esatto l’arbitro mand le squadre negli spogliatoi con i granata in vantaggio meritatamente.

Ripresa che comincia con lo stesso schieramento per i granata, mentre il Barletta manda nella mischia il neo acquisto Ganz, attaccante e figlio d’arte del conosciutissimo Maurizio ex bomber del Milan. Salernitana che parte subito determinata con una conclusione di Foggia dalla distanza ribattuta di mano in area barlettana, gli uomini di Gregucci protestano ma per l’arbitro si può continuare e dopo solo un minuto al 6’ altro tiro forte di Foggia di sinistro, ennesimo palo e palla che termina a Mancini che prima finta di destro e poi di sinistro deposita in rete per il 2-0 granata. Sfortunato Pasquale Foggia che viene rincuorato dalla curva dopo il sesto legno stagionale. Barletta che corre ai ripari sostituendo uno spento Cicerelli con Lamantia.

Al quarto d’ora Foggia serve un pallone d’oro a Mendicino che con un pallonetto supera Liverani in uscita, 3-0 e partita ormai archiviata. Timida la reazione dei pugliesi con i salernitani che giocano sul velluto. Al 22’ buona giocata Ganz – D’Errico con quest’ ultimo che conclude a rete e Gori bagna il suo esordio con una parata sicura. Dopo un minuto calcio d’angolo per gli ospiti e Baroni di Firenze assegna il rigore al Barletta per un fallo di mani in area di Scalise, dal dischetto La Mantia si fa ipnotizzare da Gori che para il penalty per la gioia dei tifosi granata.

Alla mezz’ora con un Barletta sbilanciatissimo Salernitana in contopiede con Scalise e Montervino che sfiorano il poker, Cascione chiude in corner. Dopo un minuto ancora granata in avanti con Gustavo e mancini palla a Mounard che fallisce il gol. Salernitana pericolosissima dopo un minuto con Mendicino che conclude di poco alto sulla traversa. Gregucci da spazio al cobra Ginestra che rileva un ottimo Mancini e Fofana che sostituisce Mendicino. Subito Fofana si procura in velocità un fallo da ultimo uomo di Guglielmi che viene espulso e punizione granata senza sviluppi.

Ultimi minuti con Salernitana che controlla agevolmente e pubblico che al triplice fischio applaude Gregucci e squadra riaccendendo quella fiducia che a Pontedera era svanita del tutto.

 LA CRONACA MINUTO X MINUTO

PRIMO TEMPO

4’ – Barletta pericoloso in ripartenza con Cicerelli, fermato da Bianchi in difesa;

10’ – Buona progressione di Mendicino, ottimo servizio per Gustavo anticipato in area dalla difesa biancorossa;

14’ – Buona azione del tandem Mancini-Foggia, palla indietro a Perpetuini che tenta la botta ma palla fuori;

15’ – Girata di Mendicino in area servito da Perpetuini, palla ribattuta in corner;

20’ – Granata che protestano per un fallo di mano di Cane in area, per l’arbitro è tutto regolare;

22’ – Si rivede il Barletta su punizione, Camilleri mette i brividi a Gori;

25’ – Mancini ha sul destro la palla buona ma non riesce a concludere in porta;

26’- Cross di Piva, sponda di Foggia per Mendicino e granata ancora vicini al gol;

31’ – Slalom di Foggia atterrato al limite dell’area da Cicerelli, punizione pericolosa;

36’ – Triangolazione Gustavo-Mancini con il brasiliano che batte Liverani con un gran sinistro, granata in vantaggio;

41’ –Mentre il Barletta abbozza una reazione Salernitana pericolosa in contropiede con Perpetuini e Montervino che per poco non trovano il raddoppio;

45’ – Termina il primo tempo con i granata meritatamente in vantaggio.

SECONDO TEMPO

1’ – Barletta che manda in campo l’attaccante Ganz, figlio d’arte del celebre Maurizio ex bomber del Milan;

4’ – Conclusione di Foggia dalla distanza e granata che reclamano un altro fallo di mano in area barlettana;

6’ – Tiro forte di Foggia di sinistro, ennesimo palo e palla che termina a Mancini che prima finta di destro e poi di sinistro deposita in rete per il 2-0 granata;

11’ – Il Barletta sostituisce Cicerelli con LaMantia;

15’- Foggia serve un pallone d’oro a Mendicino che con un pallonetto supera Liverani in uscita, 3-0 e partita ormai archiviata;

22’ – Buona giocata Ganz – D’Errico con quest’ ultimo che conclude a rete e Gori bagna il suo esordio con una parata sicura;

24’ – Esce Foggia tra gli applausi dell’ Arechi e al suo posto Mounard;

25’ – Baroni di Firenze assegna il rigore al Barletta per un fallo di mani di Scalise;

26’ – Batte La Mantia e parata di Gori che fa esplodere l’Arechi;

30’ – Salernitana arrembante in contropiede con Scalise e Montervino che sfiorano il poker;

31’ – Ancora granata in avanti con Gustavo e mancini palla a Mounard che fallisce il gol;

32’ – Bella conclusione di Mendicino, palla di poco alta; Gregucci sostituisce Mancini con Ginestra;

37’ – Gregucci manda in campo Fofana per Mendicino;

39’ – Azione in velocità di Fofanà che viene atterrato al limite da Guglielmi che viene espulso;

45′ – Partita che termina tra gli applausi dell’ Arechi che ritrova il sorriso dopo gli ultimi risultati deludenti.

 

IL TABELLINO

 

SALERNITANA-BARLETTA 3-0

SALERNITANA (4-3-3): Gori; Scalise, Bianchi, Tuia, Piva; Montervino, Perpetuini; Foggia (24′st Mounard), Mancini (32′st Ginestra), Gustavo; Mendicino (36′st Fofana). A disp.: Berardi, Sembroni, Pasqualini, Pestrin. All.: Gregucci.

BARLETTA (3-4-3): Liverani; Guglielmi, Camilleri, Di Bella; Cane, Legras, Mantovani, Cascione (32′st Ilari); D’Errico, Zigon (1′st Ganz), Cicerelli (12′st La Mantia). A disp.: Vaccarecci, Maccarone, Innocenti, Bijimine.
Arbitro: Baroni di Firenze (Tudisco/Allegra)
Reti: 36′ (pt) Gustavo – 6’ (st) Mancini – 15’ (st) Mendicino

AMMONITI: Cicerelli (B), Perpetuini (S), Gustavo (S), Cascione (B), Camilleri (B), Mendicino (S).

ESPULSI: 37′st Guglielmi (B) per fallo da ultimo uomo.

NOTE: cielo coperto, terreno pesante. Minuti di recupero: 0′pt, 3′st. Angoli: 7-3. Spettatori: 6217 compresi gli abbonati per un incasso non comunicato.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.