Ginestra spera di sbloccarsi, l’Aquila gli porta bene

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_GinestraL’Aquila porta bene a Ciro Ginestra, che lo scorso anno contro la formazione abbruzzese riuscì ad andare a segno sia nella partita d’andata (con un bel colpo di testa su precisa imbeccata di Alessio Cristiano Rossi) che al ritorno (con una bordata da fuori area dopo una bella discesa palla al piede). E’ per questo motivo che, nonostante un problemino alla coscia che lo costringerà a raggiungere i compagni a Roma solo giovedì (con 48 ore di ritardo sulla tabella di marcia) per sottoporsi a terapie, il Cobra farà di tutto per essere in campo al Fattori.


Il bomber dalle polveri bagnate (non segna in campionato dal 29 di settembre, un girone fa a Barletta su rigore il suo ultimo centro) non vede l’ora di interrompere il digiuno e s’affida anche alla scaramanzia, motivo per cui contro un avversario già “bucato” due volte lo scorso anno l’ex del Sorrento spera di potersi ripetere, al fine di gettarsi alle spalle uno dei momenti più difficili della sua carriera. Superato il leggero infortunio muscolare, però, Ginestra dovrà riuscire a convincere Gregucci a puntare su di lui e non sarà facile.

Nella prima gara della sua gestione, infatti, il tecnico di origini pugliesi inizialmente gli ha preferito Mendicino: anche se il baby della Lazio non è propriamente una prima punta il suo rendimento è stato più che soddisfacente e, in più, Mendicino è andato anche a segno contro il Barletta con pallonetto di pregevole fattura, dimostrando di essersi pienamente ripreso dall’infortunio rimediato a dicembre. Se si giocasse ancora con uno schieramento che prevede una sola punta di ruolo, Mendicino sembra partire ancora in leggero vantaggio, motivo per cui per Ginestra potrebbe esserci spazio solo a gara in corso.
Il tecnico, che sostituirà lo squalificato Perpetuini con Pestrin e che potrebbe lanciare nella mischia Pasqualini al posto di Piva, deve decidere se confermare il 4-2-3-1 proposto domenica scorsa o se rinunciare ad una punta per inserire un uomo di quantità in più (tra difesa e centrocampo). Sembroni potrebbe essere chiamato in causa se si puntasse sulla difesa a tre. Uno tra Fofana ed Ampuero potrebbe essere invece preferito a Gustavo se si decidesse di non stravolgere del tutto l’assetto che ha convinto nella scorsa partita all’Arechi.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.