Metro di Salerno: arrivano 5 milioni, sì emendamento Pd-Carfagna con voti M5S

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Metropolitana_SalernoIn pochi giorni transitano, si fermano e ripartono i cinque milioni per la metropolitana di Salerno, finanziamento che avrebbe dovuto garantire la copertura dei costi di esercizio per i prossimi diciotto mesi. Facendo un singolare percorso amministrativo e politico. Lo si legge in un articolo pubblicato sul sito web del Corriere del Mezzogiorno, edizione di Salerno. Tutto comincia a inizio settimana, nella seduta congiunta delle commissioni Finanze e Attività Produttive della Camera.


Sul tavolo, nel calderone del decreto “Destinazione Italia”, c’è anche un emendamento per la metropolitana di Salerno: cinque milioni da stornare dagli investimenti strutturali sulla rete ai costi di esercizio per evitare la chiusura del servizio a fine febbraio e garantire la prosecuzione dei collegamenti per il prossimo anno e mezzo. Il documento, caso singolare, ha firme bipartisan: c’è il Pd (in calce Fulvio Bonavitacola, che si muove su indicazione di De Luca, e Leonardo Impegno) ma anche Forza Italia con la sigla della deputata Mara Carfagna.

In riunione arrivano i voti anche dei grillini, guidati dal deputato salernitano Mimmo Pisano. «Sapevamo che c’era un problema di contabilità – dice l’esponente di M5S – ma lo abbiamo sostenuto ugualmente. Abbiamo votato perché noi lavoriamo per la città di Salerno e siamo favorevoli alla mobilità sostenibile – rileva Mimmo Pisano – nonostante i nostri dubbi su questa metropolitana e i gravi errori commessi da De Luca già in fase di progettazione».

Oggi, però, quella stessa proposta viene bocciata, in sede di valutazione tecnica, in commissione Bilancio. Il motivo? Non è consentito trasferire fondi per interventi strutturali su capitoli di spesa di esercizio. E la nota del relatore riporta i cinque milioni alla fonte originale: acquisto di materiale rotabile (carrozze) per la metropolitana di Salerno. Ma non è ancora tutto perduto. Perché gli stessi fondi potrebbero essere nuovamente assegnati con una speciale partito di giro che, però, deve essere decisa e firmata direttamente dal ministro Maurizio Lupi. L’operazione appare possibile. E potrebbe concretizzarsi già nei prossimi giorni.

Fonte “Corrieredelmezzogiorno” edizione di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.