La Salernitana all’Arechi batte l’Ascoli 2 a 1 e torna ad agganciare la zona play off

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_Ascoli_6_esultanza_MendicinoSalernitana che torna all’Arechi dopo il buon pareggio di L’Aquila e la vittoria di mercoledi in Coppa Italia ai danni del Grosseto. Squadra rivoluzionata da Gregucci nel match contro l’Ascoli. Le novità più clamorose a centrocampo ed in avanti. Fuori Mancini (in tribuna), Montervino e Gustavo in panchina. Tra i titolari torna Piva a sinistra mentre a centrocampo ci saranno Volpe (un rientro inaspettato alla vigilia) e Pestrin. Il terzetto alle spalle di Mendicino è composto da Mounard, Foggia e Ampuero.  Modulo 4-2-3-1, con il rientro in difesa di Tuia. In campo tutti gli ex bianconeri Pestrin, Scalise e Bianchi. Nell’Ascoli mister Bruno Giordano (che sconta il secondo dei quattro turni di squalifica, in panchina andrà ancora una volta Gilberto Vallesi) deve fare a meno dello squalificato Gandelli e dell’infortunato Conocchioli ma recupera dopo un mese Giacomini. In porta Russo, davanti una difesa a 5 con Di Gennaro, Schiavino, Scognamillo  Magliocchetti e Giacomini. A centrocampo Carpani e Greco, con Colomba sulla trequarti a sostegno delle punte Tripoli e dell’ex granata Topouzis. Non convocati Giovannini e Gragnoli. In tribuna il neo presidente Francesco Bellini e il nuovo direttore generale Giovanni Lovato. Dalle Marche circa 150 tifosi bianconeri al seguito. Curva salernitana più gremita delle ultime uscite stagionali, ma continua lo sciopero del tifo degli ultras.

Pomeriggio di sole a Salerno, temperatura primaverile ma terreno di gioco dell’Arechi in pessime condizioni, con tanto di segatura gettata prima del match per tamponare le numerose gibbosità. Il primo squillo è dell’Ascoli, con Carpani che si vede sporcare in corner da Volpe una conclusione figlia di una bella iniziativa di Tripoli. Risposta dei padroni di casa al 12′ con Mendicino, che di testa schiaccia a lato un pallone ben confezionato da Mounard. Ci prova subito dopo l’ex Lanciano Volpe dalla distanza ma non riesce ad inquadrare lo specchio della porta. Ancora Mendicino protagonista in area marchigiana, spettacolare Russo nel neutralizzare il tentativo dell’ex attaccante bianconero deviando in angolo. La Salernitana prova a menare le danze con le geometrie di un ispirato Pestrin, ma l’Ascoli è arroccato dietro e tiene botta, mentre nella curva dei sostenitori salernitani scoppiano petardi a ripetizione.  Azione insistita al 26′ di Ampuero, schierato a sorpresa al posto di Gustavo, ma fa buona guardia la difesa bianconera. Problemi fisici per Russo, che al minuto 33 deve lasciare il campo, al suo posto entra Pazzagli. Granata pericolosi con un paio di incursioni dell’ex Scalise, attenti Magliocchetti e compagni a serrare le fila. La squadra di Giordano fatica terribilmente a rendersi pericolosa in fase offensiva, eccezion fatta per qualche sgroppata di un generoso Tripoli (ancora evanescente invece Topouzis). Il primo tempo si chiude con una deviazione sottomisura di un pimpante Mendicino, presa sicura di Pazzagli.

Nella ripresa Gregucci butta nella mischia subito Fofana al posto di un deludente Ampuero, 7300 spettatori allo stadio Arechi. Al 50′ ci pensa Mendicino a portare in vantaggio la Salernitana con un tocco d’interno destro dopo un’ottima giocata in tandem di Foggia e Scalise. Risposta dell’Ascoli con un tiro da fuori di Tripoli ben neutralizzato a terra dal portiere Gori. Giordano toglie un disastroso Topouzis per inserire Capece, ma il cambio non sortisce effetti ed è la Salernitana a sfiorare il raddoppio con un sinistro di Foggia dopo una sponda di Fofana. Esce il francese Mounard tra i granata, al suo posto il brasiliano Gustavo, con i padroni di casa che mantengono il pallino del gioco. Gara tutt’altro che emozionante, con i bianconeri che non hanno nè forza nè idee per impensierire la retroguardia campana ben guidata da Bianchi. Viene schierato anche il giovane attaccante De Iulis per un Giacomini piuttosto spento, il solito Carpani tenta la buona sorte da fuori con un bolide di poco out. Al 74′ i padroni di casa chiudono i conti con Gustavo, perfetto nel battere un incerto Pazzagli dopo un assist al bacio di Foggia. Al minuto 77 l’Ascoli riesce ad accorciare le distanze con un calcio di punizione di Colomba deviato nella propria porta da Pestrin. Di Gennaro però complica il tentativo di rimonta  beccandosi il secondo giallo per un fallo piuttosto ingenuo e finendo anzitempo sotto la doccia. Gli uomini di Giordano ci provano fino all’ultimo secondo, sostenuti dai tifosi bianconeri che inneggiano a gran voce il nome del nuovo patron Francesco Bellini, ma la vittoria è per la Salernitana che si rilancia decisamente in chiave play-off.

 LA CRONACA MINUTO X MINUTO

1° TEMPO

2’ – Fallaccio di Carpani su Mounard, l’arbitro non ammonisce l’ascolano;

5’- Corner per i granata palla rimpallata dalla difesa sui piedi di Foggia che tenta la botta ribattuta;

10’ – Cross di Mounard palla a Mendicino che si libera dalla marcatura,  ma colpo di testa senza potenza;

12’ – Conclusione di sinistro di Volpe dalla distanza , palla di poco fuori;

14’- Fallo di mano di Giacomini dell’ Ascoli, ammonito;

15’ – Scalise serve Mendicino e stavolta gran colpo di testa del laziale con Russo che con un colpo di reni si rifugia in corner;

20’- Pressing granata che guadagna due corner in pochi minuti;

23’- Indecisione a centrocampo della Salernitana, Tripoli si invola verso l’area e viene atterrato al limite da Piva che viene ammonito;

25’- La curva sud granata scioglie il suo silenzio e inizia ad intonare i soliti cori di sostegno alla squadra;

30’- Infortunio per Russo portiere ascolano, al suo posto entra Pazzagli;

35’- Ripartenza pericolosa ascolana con Tripoli, fermato ancora una volta da Piva;

38’- Tenta Mounard la botta dopo una buona manovra ma la difesa ospite si difende bene;

42’- Ancora Mendicino pericoloso per i granata ma la difesa bianconera si disimpegna bene;

45’- Termina il primo tempo con una Salernitana incapace di fare gioco.

2° TEMPO

1’ – Ripresa che parte con Gregucci che sostituisce uno spento Ampuero con Fofana;

3’- L’Ascoli in contropiede guadagna un invitante calcio d’angolo;

5’- Vantaggio granata: buona azione di Scalise che serve in lungo linea Foggia ,cross del laziale per Mendicino che dal limite dell’area di piatto sinistro batte Pazzagli per l’1-0;

9’- Conclusione di Tripoli dalla distanza, Gori si accartoccia e blocca la sfera;

10’- Capece nell’ Ascoli rileva uno spento Topouzis, ex granata;

13’- Mounard serve Fofana palla a Foggia e conclusione che termina fuori;

20’ – fuori Mounard dentro Gustavo nei granata;

23’ – Punizione di Foggia dal limite e palla deviata dalla barriera che Pazzagli blocca;

26’ – De Juliis per Giacomini nell’ Ascoli che tenta il tutto per tutto, intanto fallo di mano di Pestrin ammonto;

28’- Conclusione di Carpani dal limite e palla che termina sul fondo;

30’ –  Rovesciata di Pestrin per Mendicino che smista per Foggia, cross al bacio per Gustavo che di testa dall’ area piccola batte Pazzagli per il 2-0;

33′ – Ultimo cambio per la Salernitana: fuori Tuia e dentro Sembroni;

34’ – Punizione per l’Ascoli, cross di Colomba e Schiavino di testa accorcia il risultato 2-1 complice una deviazione di Pestrin;

37’ – Fallo di Di Gennaro su Pestrin, doppio giallo e Ascoli che termina il match in dieci uomini;

38’ – Tenta ancora Mendicino, ma Pazzagli stavolta gli dice no;

43’ – Punizione granata, con Volpe che non riesce a colpire di testa;

48′ – Dopo 3 minuti di recupero e una punizione marchigiana termina la partita con la vittoria dei granata.

 

 IL TABELLINO

 

Salernitana-Ascoli 2-1

SALERNITANA: Gori, Scalise, Piva, Pestrin, Tuia (77′ Sembroni), Bianchi, Foggia, Volpe, Mendicino, Mounard (64′ Gustavo), Ampuero (46′ Fofana). A disposizione: Berardi, Pasqualini, Perpetuini, Montervino. All. Gregucci

ASCOLI: Russo (33′ Pazzagli), Di Gennaro, Giacomini (71′ De Iulis), Schiavino, Magliocchetti, Scognamillo, Greco, Carpani, Topouzis (55′ Capece), Colomba, Tripoli. A disposizione: Iotti, Oddi, Grilli, Minnozzi. All. Vallesi

Arbitro: Caso di Verona

Reti: 50′ Mendicino, 74′ Gustavo, 78′ aut. Pestrin

Espulso: 83′ Di Gennaro

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.