Eboli, Carmine Caprarella entra in Consiglio Comunale. Calabrese (SEL): “Non faremo opposizione sterile”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
sel_eboli_calabreseSi è tenuta questa mattina nella sede del circolo di Sinistra Ecologia Libertà “Enrico Melchionda” di Eboli la conferenza stampa di presentazione di Carmine Caprarella, che dal prossimo consiglio comunale, previsto per marzo, subentrerà al dimissionario Gerardo Rosania, in quanto primo dei non eletti alle elezioni amministrative del 2008.

 

Carmine Caprarella è stato assessore alle Politiche culturali, giovanili, dell’accoglienza e della Pace del Comune di Eboli, dal luglio 2004 al marzo 2005. É stato consigliere comunale eletto nelle liste di Rifondazione Comunista dal 2005 al 2010. Ha fondato la “Fabbrica di Nichi” ad Eboli, insieme al gruppo che attualmente ha dato vita al circolo cittadino di Sinistra Ecologia e Libertà “Enrico Melchionda”.

 

«Partecipazione, visione complessiva della città e dei bisogni della comunità. Ascolto e valorizzazione delle giovani generazioni. Lavoro e sviluppo, partendo dalle risorse del territorio. Europa come opportunità di attrazione di fondi e non quella “delle banche”. Saranno queste le linee guida dell’attività consiliare di Sinistra Ecologia e Libertà ad Eboli. La nostra sarà una opposizione costruttiva – ha affermato Caprarella – indirizzeremo il dibattito con le nostre proposte, puntando a trovare strade di risoluzione ai problemi della città.

Stimoleremo la partecipazione dei cittadini, in un momento in cui tutti sono chiamati a fare la propria parte e a dare il proprio contributo per uscire da una crisi stagnante anche per la città di Eboli. Quest’ultimo anno non ci vedrà partecipare passivamente alle sedute “rituali” relative all’espletamento dell’ultima fase della consiliatura. Al contrario, utilizzeremo al massimo il tempo a nostra disposizione, per fare proposte concrete per il rilancio della città in tutti i settori, anche in un’ottica di prospettiva».

Alla conferenza stampa hanno partecipato il segretario di circolo, Carlo Manzione e il segretario provinciale, Gerardo Calabrese.

«Non faremo un’opposizione sterile. La nostra ambizione – ha spiegato Calabrese -, quella di Sinistra Ecologia Libertà, è di essere finalmente sinistra di governo. A Salerno ci siamo riusciti trovando una sintesi sul programma e spero che anche ad Eboli si possa intraprendere questa strada già alle prossime elezioni amministrative.

 

Con Carmine Caprarella possiamo auspicare in tutto questo e prepararci alle prossima tornata, puntando sui temi che più interessano questo territorio. Qui non siamo pienamente nella Terra dei Fuochi ma l’agricoltura sta comunque subendo un vero e proprio colpo di grazia. È necessario – ha auspicato Calabrese – creare le infrastrutture necessarie per ridare slancio a questo settore»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.