Fisco: Giudice Capuano, “In Campania evasi circa 22 miliardi di euro”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Scontrini_evasione_fiscale“I dati sull’evasione fiscale sono spaventosi: secondo le stime in Campania mancano 22 miliardi di euro. Se pensiamo che lo Stato ha dovuto reperire due miliardi per non far pagare l’Imu ai cittadini italiani, possiamo capire quale sia la portata di questo fenomeno”. Lo ha detto Alberto Capuano, giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Napoli, nel corso del forum “Lotta all’evasione e cultura della legalità: dalle indagini finanziarie alla legge di stabilità”, organizzato dall’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli guidato da Vincenzo Moretta.

“L’evasione fiscale è un problema nazionale che va assolutamente risolto – ha sottolineato Vincenzo Moretta – C’è bisogno di maggiori forze in campo e di una cultura della legalità che sia diffusa nel paese. Le indagini finanziarie si aggiungono a strumenti quali redditometro e spesometro, e quindi vanno utilizzate con grandissima prudenza, puntando sulle evasioni eclatanti”. “Abbiamo avviato, in linea con quelli che sono gli indirizzi già collaudati dalle autorità di vertice, l’attività di contrasto all’evasione fiscale per il 2014 – ha spiegato Domenico Achille, comandante interregionale dell’Italia meridionale della Guardia di Finanza – L’obiettivo è quello di stanare l’evasione fiscale sostanziale con controlli rigorosi”.

“L’evasione fiscale va contrastata anche concedendo detrazioni alle famiglie per quanto riguarda le spese per la salute, per la casa, per l’educazione”. E’ la ricetta di Maurizio Leo, ordinario presso la Scuola Superiore di Economia e Finanze. “Bisogna però ridurre la pressione fiscale, che ha raggiunto livelli (il 44%) non sostenibili. Questo sarà possibile abbattendo la spesa pubblica, un moloch che ci sta costando tantissimo”.

All’incontro sono intervenuti Luigi Frunzio, direttore generale del Ministero di Giustizia – Affari Penali; Libero Angelillis, direttore regionale dell’Agenzia delle Entrate; Nicola Altiero, comandante del Nucleo di Polizia Tributaria della Gdf di Napoli; Immacolata Vasaturo, consigliere Odcec Napoli; Achille Coppola, presidente associazione Impegno Civile; Giancarlo Laurini, commissario straordinario del Cndcec, i commercialisti Renato Portale e Pasquale Saggese.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.