Lega Pro: a Viareggio cinquina play-off. I granata si rilanciano in attesa del derby

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_Ascoli_18_esultanza

I granata giocano d’anticipo contro il Viareggio allo «Stadio dei Pini», da sempre vetrina internazionale del calcio giovanile con la coppa Carnevale che si è conclusa da qualche giorno. Gregucci si riaffida a Mancini ma lascia fuori Montervino e Gustavo. In difesa Tuia in coppia con Bianchi con Scalise e Pasqualini sugli esterni. Centrocampo sostanza e muscoli con Volpe e Pestrin con Mancini vertice basso dietro ai trequartisti Foggia e la sorpresa dal primo minuto Mounard a supporto di bomber Mendicino . Per il Viareggio il treno play-off ormai è passato. Improbabile che i toscani riescano a riagganciarlo. Il doppio ko esterno contro Gubbio e Frosinone ha stroncato le speranze delle zebre, che provano a rialzare la testa proprio con la Salernitana. Torna in campo Conson dopo la squalifica, e Lucarelli ritrova Benedetti e Matteini: modulo 4-3-3 con Gazzoli in porta,  Nicolao, Conson, Piana e Celiento in difesa, Galassi, Gemignani e Mungo alle spalle del tridente in cui Vannucchi metterà esperienza ed estro. Dirige Marco Serra di Torino. Sugli spalti presenti cinquanta tifosi granata, alcuni dei quali giunti dal nord e dal centro Italia.

Pronti via e Salernitana subito in vantaggio al primo minuto: traversone di Foggia dalla trequarti destra, palla sul secondo palo dove Mounard in scivolata batte Gazzoli. Viareggio che accusa il colpo e Mendicino dopo un minuto  di testa impegna Gazzoli che si salva in due tempi aiutato da Conson. Al 6’ si sveglia dal tepore pomeridiano il Viareggio con una conclusione dalla distanza di Mungo con palla che termina alta. Al 12’ bella azione sull’ asse Mancini Mendicino sulla sinistra con quest’ultimo che serve Foggia tutto solo a centro area, veronica dell’ex laziale e tiro che viene ribattuto dalla difesa locale. Al quarto d’ora cross dalla destra di Scalise e rovesciata di Mendicino in area piccola senza fortuna. Al 23’ dopo una conclusione di Mancini a centro area, rischio per i granata con un colpo di testa dell’attaccante toscano Matteini respinto ottimamente da Gori. Alla mezz’ora retropassaggio di Pestrin che innesca Matteini tutto solo ma l’attaccante inciampa al momento del tiro; dopo un minuto diagonale di Mendicino dalla sinistra e Gazzoli in tuffo si rifugia in corner. Dopo qualche minuto tenta Volpe con un  tiro dalla distanza e Gazzoli si salva ancora in angolo. Al 37’ raddoppio granata: lancio di Mancini per Mendicino che si beve un avversario e batte il portiere toscano in uscita. Dopo 5 minuti è Mounard che sfiora il tris, ma il francese spara incredibilmente alto dalla linea di porta dopo un servizio di Foggia. Terzo gol che arriva allo scadere: Pasqualini viene atterrato in area e calcio di rigore per la Salernitana, Foggia dagli undici metri sfata la maledizione e sigla il suo primo gol stagionale spiazzando Gazzoli. Termina il primo tempo con Gori che su Matteini mantiene inviolata ancora la propria porta.

Ripresa che parte con la Salernitana che mantiene in campo gli stessi undici e Viareggio che tenta di condurre con orgoglio una partita che sembra già segnata.  Primi 15 minuti con i granata che controllano bene la sterile reazione toscana. Lucarelli sostituisce tre uomini mandando in campo anche il ritrovato bomber Benedetti. Gergucci inserisce Gustavo al posto di Mounard per dare maggiore freschezza e brio nelle ripartenze, ma soni i toscani a rendersi pericolosi con due conclusioni dalla distanza che terminano alte. Al 18’ ennesima tegola in casa toscana: fallo di Ciliento da dietro su Pestrin, doppio giallo e cartellino rosso. Con i toscani in dieci uomini Salernitana che con tranquillità amministra la gara sfiorando il poker con Gustavo che si fa parare la conclusione da Gazzoli con i piedi. Dopo un minuto esce Bianchi nei granata per un infortunio al suo posto Sembroni. Al 25’ Gustavo firma il poker: prima con un pallonetto il brasiliano supera Gazzoli  ma la sfera viene salvata sulla linea, poi sul prosieguo dell’azione Foggia crossa ancora per Gustavo che di testa firma il gol del 4-0. Tenta Mancini dopo un minuto il tiro a giro ma Gazzoli dice no. Lo stesso Mancini lascia il posto al peruviano Ampuero mentre Foggia e Gustavo collezionano un azione da applausi con palla che termina di poco fuori. Al 35’ cross di Foggia per Mendicino e l’attaccante laziale dal limite dell’area cala il pokerissimo. Notte fonda per i toscani e granata che giocano sul velluto. Dopo cinque minuti ancora Gustavo ha sul sinistro la palla buona ma il brasiliano non inferisce e spara a lato. Ultimi minuti con melina granata e Gregucci che dalla panchina osserva rilassato la fine del match.

LA CRONACA MINUTO X MINUTO

1° TEMPO

1’- Granata subito in vantaggio: traversone di Foggia dalla destra, palla sul secondo palo dove Mounard in scivolata batte Gazzoli;

3-  Mendicino di testa a centro area impegna Gazzoli che si salva in due tempi aiutato da Conson;

6’ – Si sveglia dal tepore pomeridiano il Viareggio con una conclusione dalla distanza di Mungo con palla che termina alta;

12’ – Bella azione Mancini-Mendicino sulla sinistra con quest’ultimo che serve Foggia tutto solo a centro area, tiro che viene ribattuto dalla difesa locale;

15’- Cross dalla destra di Scalise e rovesciata di Mendicino in area piccola senza fortuna;

22’ – Tiro di Mancini ribattuto a centro area forse con una mano;

23’ – Occasionissima Viareggio: cross a centro area e colpo di testa di Matteini respinta ottimamente da Gori;

30’ – Retropassaggio di Pestrin che innesca Matteini tutto solo ma l’attaccante inciampa al momento del tiro;

31’ – Diagonale di Mendicino dalla sinistra e Gazzoli in tuffo si rifugia in corner;

32’ – Viareggio che reclama un penalty per un presunto fallo in area di Bianchi;

33’- Tiro di Volpe dalla distanza e Gazzoli si rifugia in angolo;

37’- Raddoppio granata: lancio di Mancini per Mendicino che si beve un avversario e batte Gazzoli;

40’ – Mounard sfiora il tris ma spara incredibilmente alto dalla linea di porta toscana;

43’ – Pasqualini viene atterrato in area da Ciliento, Foggia dal dischetto rompe la maledizione dei legni e porta i granata sullo 0-3;

45’ – Si oppone Gori ancora su Matteini e l’arbitro fischia la fine del primo tempo.

2° TEMPO

1’ –Ripresa che parte con la Salernitana che mantiene in campo gli stessi undici;

10’ – Lucarelli effettua gli ultimi due cambi a disposizione con la speranza di riaprire il match;

13’- Doppia conclusione dalla distanza dei bianconeri ma la palla termina alta;

15’- Gregucci spedisce in campo Gustavo per Mounard;

18’- Viareggio in 10, espulso per doppia ammonizione Celiento per fallo su Pestrin;

22’- Gustavo sfiora il poker, il suo sinistro viene parato di piede da Gazzoli;

23’- Esce Bianchi tra i granata entra Sembroni;

25’- Gustavo firma il poker: prima con un pallonetto il brasiliano supera Gazzoli  ma la sfera viene salvata sulla linea, poi sul prosieguo dell’azione Foggia crossa ancora per lo stesso Gustavo che di testa firma il 4-0;

27’ – Tenta Mancini con un tiro a giro ma Gazzoli questa volta si oppone;

28’ – Esce lo stesso Mancini, al suo posto il peruviano Ampuero;

29’- Foggia e Gustavo collezionano un azione da applausi con palla che termina di poco fuori;

35’ – cross di Foggia per Mendicino e l’attaccante laziale dal limite dell’area cala il poverissimo, 0-5;

40’ – Gustavo cerca di non inferire mandando a lato una ghiotta occasione;

45’- L’arbitro fischia la fine, granata che superano il Viareggio 5-0.

 

Tabellino: Viareggio-Salernitana 0-5

VIAREGGIO (4-4-2): Gazzoli; Celiento, Piana, Conson, Nicolao; Marongiu (25′ pt Rosafio), Galassi (14′ st Benedetti),Gemignani (10′ st Gerevini), Mungo; Vannucchi; Matteini. A disp: Montenegro, Lamorte, Anedda, Butini. All: Lucarelli.

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Scalise, Bianchi (22′ st Sembroni), Tuia, Pasqualini; Pestrin, Volpe; Foggia, Mancini (28′ st Ampuero), Mounard (16′ st Gustavo); Mendicino. A disp: Berardi, Luciani, Perpetuini, Montervino. All: Gregucci.

Arbitro: Marco Serra di Torino (Di Federico/Semperboni)

Marcatori: 2′ pt Mounard, 38′ pt, 36′ st Mendicino, 45′ pt rig. Foggia, 25′ st Gustavo (S);

Ammoniti: Scalise, Volpe (S); Espulso: Celiento (V) per doppia ammonizione; Angoli: 7-6; Recupero: 2′ pt – 0′ st.

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.