Rassegna stampa: i giornali salernitani in edicola giovedì 27 febbraio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
RASSEGNA_STAMPAEcco i titoli delle prime pagine sui giornali La Città, Metropolis, Mattino e Corriere del Mezzogiorno. Rassegna stampa a cura di Salernonotizie

 

 

 

 

 

 

 

FOTO_SINGOLA_CITTA

 

 

Sul quotidiano LA CITTA’ il titolo di apertura è:

Lavoro, una Salerno con due facce. I dati della Camera di Commercio danno in crescita le società di capitale. Bene commercio e turismo. La vertenza Essentra a Montecitorio. Centrale del Latte : proposta Bcc al Comune.

La foto notizia: Frana Salerno-Vietri: altri 20 giorni di passione per i pendolari.

Di spalla: Fisciano. La casa del sesso era a Lancusi. Romene nei guai.

Ed ancora: Castel San Giorgio. Muore a 19 anni dieci giorni dopo l’incidente.

E poi: Cava de’ Tirreni. Lite in famiglia. Accoltella lo zio. 76enne è grave.

A centro pagina: Il Crescent fa bene alla vista. Lo afferma relazione del Comune: “Migliora la visuale della Costiera”.

Ed ancora: Pastena. Uccisa da impalcatura. In 6 a rischio giudizio.

E poi: Università. Medicina con il tablet. Progetto da Salerno.

Di lato: Governo. Cinque Stelle alla diaspora. De Luca esce dalla lista Renzi.

Taglio basso: Foggia è il trascinatore granata. E’ sempre più uomo squadra. Il ds Fabiani: “Ora si diverte”.

Sempre in basso: Europa League. Il Napoli all’assalto contro lo Swansea.

E poi: Scherma. Gregorio è super in Coppa del Mondo.

 

FOTO_SINGOLA_METROPOLIS

 

 

Sul quotidiano METROPOLIS la notizia di apertura è:

 

Trentamila euro per l’evasione. Il patto tra l’agente Arcaro e gli uomini del clan De Feo per garantire la fuga da Fuorni. E un pentito rivela: «Fezza voleva uccidere il paganese Petrosino D’Auria».

Ed ancora: Processo Tommasi, Berlusconi sarà testimone. Al via il procedimento per la violenza sessuale subita dalla soubrette a Buccino.

Sempre in apertura: Scandalo Ior. Il memoriale di monsignor Scarano consegnato ai magistrati della Procura.

Di spalla: Il caso. Centrale del Latte, arriva la proposta della Bcc Aquara: «Vendita parziale».

Sempre di spalla: Cava de’ Tirreni. Accoltella lo zio che gli ha negato un prestito.

A centro pagina: Salerno. Maniaco si masturba all’uscita da scuola. Un 52enne fermato dai carabinieri nei pressi della scuola a via dei Mille.

Ed ancora: Sala Consilina. Furti nelle abitazioni in Campania e Lucania: sgominata la gang croata. Sala Consilina. Finiscono in manette anche due napoletani.

E poi: L’affare usura nella Piana del Sele ai tempi della crisi: vittime e strozzini.

Taglio basso: Agropoli\Capaccio.Prostituzione, mano dura del pm. Le richieste dell’accusa per il giro delle brasiliane.

Ed ancora: Una casa del sesso scoperta a Fisciano.

Sempre in basso: Gregucci-Brini, incrocio per la B. La Salernitana domenica ospita il Benevento e intanto ritrova Ginestra.

E poi: Eboli, ospedale: “Rilanciamolo”.

 

 

FOTO_SINGOLA_MATTINO

 

 

Sul quotidiano IL MATTINO in prima pagina troviamo:

Caos frana, riapertura a metà. Via ai lavori per la messa in sicurezza, entro venti giorni transito possibile con senso unico alternato. Dietrofront sui pedaggi: da oggi caselli free anche in direzione Cava. I caselli autostradali di Cava de’ Tirreni saranno aperti anche per chi viene da Salerno, ma solo dalle 7 alle 10 del mattino. Già a partire da oggi. È stata sottoscritta la convenzione integrativa a quella firmata domenica scorsa, tra la Sam, la società concessionaria del tratto autostradale, e il Comune di Salerno. Che, in questo caso specifico, è diventato ente capofila dell’iniziativa. Non ci saranno più le code chilometriche registrate fino a ieri mattina. E che avevano generato non solo disagi tra i pendolari, costretti anche ad ore di attesa, ma soprattutto malcontenti e proteste. Per quanto riguarda le fasce pomeridiane, invece, resta confermata la sola liberalizzazione del casello in uscita a Cava dalle 16 alle 18, dal lunedì al venerdì.

Ed ancora: L’intervento. Il paradosso dei concessionari (di Tino Iannuzzi).

Sempre in apertura: L’ambiente. Stop auto inquinanti, prime multe.

Di lato: De Luca al governo è braccio di ferro. Scintile a Roma, c’è il veto di Alfano e Lupi. Risiko sottosegretari, ore decisive.

Sempre di lato: I conti pubblici. Flop vendita Centrale del latte nel bilancio mancano 13 milioni. Cosa produrrà il flop della gara di vendita della Centrale del Latte? Tra sogni e paure, tra illusioni e realtà, la mancata cessione della migliore società partecipata del Comune di Salerno rischia di diventare un vero e proprio giallo contabile.

Ed ancora: Il caso Cava. Rimborsopoli Gravagnuolo dai carabinieri

Sempre di lato: Il caso Sarno. Annullate le dimissioni. Mancusi salvo.

A centro pagina: Furti nelle ville, scacco matto alla gang. Otto arresti, caccia ad altri cinque complici: rubavano nelle abitazioni di Campania e Calabria. Blitz dei militari dell’Arma svolta nelle indagini su un omicidio a Montesano

La foto notizia: Sara Tommasi in tribunale: «Io, violentata». Tutto rigorosamente nero. Così, proprio sul nero, spicca lo smalto bordeaux malmesso e consumato. Viso pulito, senza un filo di trucco, e una spettinata coda di cavallo. Non è la Sara Tommasi che si è soliti veder calcare le scene quella che ieri mattina passeggiava sul Corso in attesa dell’inizio dell’udienza nella quale lei è parte lesa.

Ed ancora: La curiosità. Il Vangelo nel grande schermo fedeli al cinema con lo sconto.

Sempre in basso: L’intervista. Il gol di Palladino: «Alla Salernitana derby e playoff».

I box in alto: La festa. TAMMURRIATA & FOLK SANT’APOLLONIA SHOW.

Ed ancora: Il teatro. INGRASSIA JR AL VERDI «È MISSION POSSIBLE».

E poi: Il concerto. MALIKA ALL’UNIVERSITÀ. DAVIMEDIA TRA LE NOTE.

 

FOTO_SINGOLA_CORRIERE

 

 

 

In prima pagina sul Corriere del Mezzogiorno troviamo:

Il fantasma degli scavi di Pompei. Il caso. Soprintendente, direttore generale e vicedirettore ci sono ancora solo sulla carta. A tre mesi dalla nomina il generale Nistri non ha un ufficio.

Di spalla: Che fare dopo il suicidio di Eddy. I NAUFRAGHI DELLA CRISI TRATTATI COME SUDDITI  (di Dario Di Vico).

La foto notizia: Arzano come Gomorra. Due morti nel centro estetico. A Forcella sicari in azione, un ferito grave.

A centro pagina: La Procura chiede scusa agli imputati 5 anni dopo. Collaudi cdr. Il pm: potrei invocare la prescrizione ma voglio la formula ampia.

Ed ancora: Il giudice e la sedia rotta. Un’ernia da 139mila euro. Accolta dal Tar la richiesta di risarcimento.

Taglio basso: Scuola. Caro Matteo, vieni a visitare il «Fermi». Un esempio di successo vicino al carcere di Poggioreale.

Ed ancora: Il dibattito. Veneziani: il Sud non si riscatta imitando il Nord.

E poi: Europa League. C’è lo Swansea. Un’altra finale in giallo.

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.