Filcams CGIL di Salerno: Imprese pulizie nelle scuole importanti come i dipendenti statali

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
lsu_scuolaIn seguito alle tante manifestazioni dei lavoratori degli appalti delle pulizie delle scuole tenutesi su tutto il territorio nazionale, nella giornata di ieri anche presso la prefettura di Salerno, una soluzione tampone, così come è stata definita dal ministro dell’Istruzione, è stata trovata.

Infatti, è di poche ore fa la notizia che conferma con un D.l. Del consiglio dei ministri un mese di proroga alle stesse condizioni fino al 31/03/2014 degli attuali appalti.

Questo è un primo tenue risultato ottenuto grazie alle tante iniziative messe in campo dalle organizzazioni sindacali e dai lavoratori, che hanno cercato soprattutto in quest’ultimo periodo di sensibilizzare al problema anche le comunità delle quali fanno parte. Infatti, tante sono state le lettere di solidarietà che mollti sindaci hanno sentito il bisogno di far arrivare ai lavoratori coinvolti.

Bisogna ribadire che questa è soltanto un primo risultato, in quanto di sicuro il problema si riproporrà nuovamente se una stabilizzazione definitiva non sarà trovata prima del termine di scadenza della proroga.

In merito a ciò, ci rassicurano le parole del ministro, il quale ha così dichiarato: “con il Ministro del Lavoro Poletti da martedì si affronterà il problema e si cercherà di convocare il prima possibile un tavolo interministeriale per trovare una soluzione definitiva che preveda un piano biennale di riqualificazione e ricollocazione professionale per questi lavoratori” .

Rispetto allo sviluppo della vicenda, il Segretario provinciale della Filcams CGIL di Salerno, Antonio Grieco (nella foto), dichiara: “Speriamo inoltre, che i dirigenti scolastici comincino a considerare questi lavoratori, anche se non direttamente dipendenti statali, di fatto funzionali e indispensabili per il regolare svolgimento delle attività didattiche”.

La precedente dichiarazione è d’obbligo, in quanti molti lavoratori hanno riscontrato poca comprensione da parte di qualche dirigenti.

Non essendo stata trovata una soluzione definitiva, è ben chiaro che le organizzazioni sindacali territoriali in concerto con le segreterie Regionali e Nazionali valuteranno le iniziative da mettere in campo per il mese di Marzo

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.