Cetara (SA): Le “Voci di Donne” di Annalisa Santamaria il 7 marzo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
voci di donneVoci di donne si racconteranno Venerdì 7 marzo, alle ore 18.30, nella Sala Auditorium “Ave Maria” di Cetara. Sono le “Voci di Donne” della scrittrice Annalisa Santamaria, pubblicato da Nicola Longobardi edizioni. Storie di donne, storie di quelle che fanno venire i brividi. Quelle storie che hanno così profondamente scosso le coscienze di chi le interpreta, ma non le coscienze di quanti ancora credono che una donna sia una “cosa” da dominare, da umiliare, da annientare. È narrata la storia della hostess brasiliana, accecata ad entrambi gli occhi, quegli occhi bellissimi così vivi, dal marito nel 2011.

O la vicenda di Violeta, la badante bulgara di Castelnuovo Cilento, la cui morte risale allo scorso novembre. Uccisa a sediate dal marito cui aveva confessato un tradimento occasionale, è abbandonata nella campagna circostante. E la storia di Hiina, la ragazza pakistana che voleva vivere la sua giovane età come una ragazza ‘normale’ con il suo fidanzato italiano, non accettando le regole imposte dalla sua famiglia, ligia ai dettami di un islamismo estremista, e per questo “tradimento” uccisa dai familiari a Brescia nel 2006.

Quella di Leila, bambina brasiliana che vende il suo corpo acerbo, per pochi miserabili dollari, a dei depravati, uomini che vanno in Brasile in ‘vacanza sessuale’, alla ricerca di piaceri proibiti con bambine che potrebbero essere loro figlie, nipoti, sorelline. Così come la vicenda di Martina, risalente al gennaio 2013, violentata fin dalla più tenera età dai suoi stessi genitori tossicodipendenti cui viene tolta e affidata ad altri genitori, che si comportano in maniera altrettanto disgustosa: anch’essi abusano di lei. Tante le storie terribili. Ma non manca, tra le tante testimonianze drammatiche, un messaggio di speranza che arriva dalla storia di Rossella, 20 anni, di Parma, che denuncia il suo aggressore il quale, alla fine, si arrende e la lascia in pace.

A dare “voce” ad alcune delle donne raccontate nel libro di Annalisa Santamaria, dopo i saluti del Sindaco e dell’Assessore al Turismo del Comune di Cetara, Secondo Squizzato e Angela Speranza, l’attrice Carmen Santamaria, con le sottolineature musicali del chitarrista Pasquale Ansalone. Ad intervistare la scrittrice il presidente del Circolo della Stampa e stampa estera Costa d’Amalfi Alfonso Bottone che, a seguire, si intratterrà con la giornalista-scrittrice Patrizia Reso per capire come l’informazione oggi affronta la tematica della violenza sulle donne.

Nel corso della serata previsto l’intervento della pittrice Olga Marciano che, alle “Voci di Donne” di Annalisa Santamaria, si è ispirata per la personale d’arte “Dannididonne”: alcune delle opere saranno in mostra nello spazio espositivo della Sala Auditorium “Ave Maria” di Cetara. Chiusura in dolcezza con una degustazione di “prelibatezze” preparate dall’Associazione solidale “Pasticcieri si nasce”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.