Manuel croce e delizia, la Salernitana aspetta il vero Mancini

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_Mancini_2Croce e delizia della Salernitana, Manuel Mancini a Grosseto non ha brillato, così com’è accaduto spesso nelle ultime giornate. Il rendimento del centrocampista di Ostia si sta rivelando poco costante. Anche in Toscana, ha finito col commettere qualche errore di troppo, uno di questi è costato caro alla Salernitana e ha dato la possibilità al Grosseto di ripartire in contropiede e dare il via all’azione che ha poi portato al secondo gol, quello firmato da Giovio. In fase offensiva, Mancini non si è espresso al meglio delle sue possibilità e, anche contro il Benevento, non ha saputo fare la differenza.

L’ex del Verona è tra i pochi a non aver beneficiato, come qualche altro elemento, della cura Gregucci. Eppure, subito dopo il cambio tecnico, nella partita contro il Barletta aveva fornito una delle sue migliori prestazioni in maglia granata. In quella circostanza, firmò assist e gol, e non perse l’occasione per evidenziare che il ruolo affidatogli dal nuovo allenatore riusciva ad esaltare le sue caratteristiche. Da allora, ha continuato a giocare da fantasista ma, nelle giornate seguenti, Mancini non si è espresso sempre al meglio. La prestazione poco brillante offerta a L’Aquila gli è probabilmente costato il posto nelle gara casalinga con l’Ascoli, dove è finito in tribuna per scelta tecnica.

La sua maglia numero 10 se l’è ripresa a Viareggio, dove ha contribuito alla convincente prestazione della Salernitana. Contro il Benevento e a Grosseto, invece, ha incontrato evidenti difficoltà. Il suo cammino in granata è stato caratterizzato finora da alti e bassi, da cali forse più mentali che fisici. Corteggiato per diverso tempo dalla Salernitana, dopo il lungo tira e molla, terminato solo a novembre, Mancini ha avuto diverso tempo a disposizione per rientrare in condizione e con Gregucci si ritrova anche a giocare in un ruolo a lui congeniale. Quel giocatore in grado di lasciare il segno e di incidere in maniera determinante sul match, ammirato nello scorso campionato, è sceso in campo solo in poche circostanze fino ad ora. Nei prossimi scontri diretti la Salernitana di Gregucci ha bisogno del “vero” Mancini, quello in grado di fare la differenza.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.