Crescent, ore decisive per la mezza luna di Bofil

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Crescent_Salerno_10Nessun rinvio della discussione, l’udienza di ieri mattina sul Crescent a Palazzo Spada va a sentenza. Due ore e mezzo di contraddittorio tra le parti. Ora s’attende la complessa decisione del Consiglio di Stato sul ricorso presentato dalla Crescent Srl che ha chiesto chiarimenti sulla procedura da seguire per il completamento della mezza luna di Bofill, dopo l’annullamento delle autorizzazioni paesaggistiche alla base dell’opera di Santa Teresa come scrive AndreaPellegrino su Cronache

Quella che sarà depositata – si legge invece sul Corriere del Mezzogiorno –, si chiama – in gergo tecnico – decisione interpretativa sull’ordine di conformazione per la salvaguardia del bene e il riesercizio del potere. In parole semplici significa che dovranno essere i giudici a stabilire se, per ottenere la nuova autorizzazione paesaggistica (senza la quale anche l’aggiudicazione dell’appalto alla società dei costruttori Rainoe sarà nulla), bisogna seguire la vecchia procedura (risalente al 2008) già avviata dal Comune di Salerno o applicare la legge vigente, che modifica radicalmente il procedimento attribuendo alla Soprintendenza il compito di emettere l’autorizzazione e non al Comune di Salerno, come è stato fatto finora.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. ci si dovrebbe chiedere come può un aspirante “Governatore” della propria Regione, by-passare le accuse che, anche stamane, si leggono sulla stampa a proposito del Crescent a Salerno. Salto a pié pari la considerazione che nasce dal chiedersi quale opera a Salerno, sia finita e consegnata alla disponibilità dei cittadini salernitani. passata la fase delle fontane, alcune trasformatesi in altrettante rotatorie o aiuole, le opere pubbliche strombazzate e annunciate di San Matteo in San Matteo, restano una chimera. Ad esempio, il sottopasso della ferrovia in epoca S. Matteo 2007, non è stato ancora completato, nel mentre il Brasile sono stati realizzati e migliorati gli stadi per i mondiali. Certo si tratta di pallone, ma qui si tratta di palle, quelle che puntualmente si raccontano ai salernitani creduloni. Se Renzi Rispetta le sue regole, De Luca diventerà solo storia e ricordo di questa Città.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.