Redditometro, da oggi il via: in arrivo le prime lettere

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Agenzia_delle_EntrateIl tanto annunciato redditometro entra in azione da oggi, mercoledì 12 marzo dopo oltre quattro anni di stand by. Chi fa una vita da nababbo ma dichiara pochi euro deve cominciare a tremare. Dopo i rilievi del garante della Privacvy, l’Agenzia ha apportato delle modifiche eliminando il rischio ricorso. La prima novità è chr il Fisco nel fare i suoi accertamenti non terrà conto delle spese al supermercato e di quelle per l’abbigliamento. Più in generale gli uffici non utilizzeranno nel nuovo accertamento sintetico, nè in fase di selezione, né in sede di contraddittorio, le spese correnti determinate solo con la media Istat (ad esempio alimentari e bevande, abbigliamento e calzature, l berghi e viaggi organizzati). Inoltre la tipologia di famiglia di appartenenza (lifestage) verrà confrontata con i dati dell’anagrafe comunale.

Le modifiche Il ‘fitto figurativo, attribuito a coloro per i quali non si conosce la disponibilità di un’abitazione nel comune di residenza, è escluso dalla fase di selezione ma rientra nel contraddittorio. Sono queste le indicazioni operative contenute nella circolare varata oggi dall’Agenzia delle Entrate, che tiene conto nel nuovo accertamento sintetico del parere del Garante della Privacy del 21 novembre scorso.Con le modifiche apportate, in sintesi, se un cittadino a reddito minimo vive con la sorella che guadagna 200mila euro l’anno potrà tirare un sospiro di sollievo. Il cittadino saràò chiamato a un confronto se, in base alla banca dati di cui dispone l’agenzia, il gap tra reddito e spese certe sostenute supera il venti per cento. Nel caso le spiegazioni non siano sufficenti si andrà a un secondo incontro. Le voci che permetteranno di misurare la “ricchezza” di un cittadino sono molti. Auto di lusso, imbarcazioni, e ormeggi e corsi di studio all’estero.

“Rapporto di fiducia” – Attilio Befera ha tranquillizzato i contribuenti: “Non partiremo con un numero esagerato di controlli li limiteremo ai casi più eclatanti, faremo una preselezione. Abbbiamo fatto dei corsi di formazione ai nostri uomini per il contraddittorio che deve essere ispirato a un principio di fiducia. Si comincerà dal periodo d’imposta 2009.

Fonte Liberoquotidiano.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.