Strada, piazzale e pozzo abusivi nel Parco del Cilento: sette denunce

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
forestale_cava_rifiuti_discaricaAbsui edilizi, occupazione di suolo demaniale e deturpamento di bellezze naturali nei comuni di Camerota e San Giovanni a Piro, nel cuore del Parco del Cilento. Sette persone denunciate dal Corpo forestale del comando di Vallo della Lucania. Gli abusi sono stati scoperti in località “Stretta” e San Giovanni a Piro, frazione Scario località “Faro” e località “Cerrito”,. . I reati ambientali venivano perpetrati in zona sottoposta a vincolo idrogeologico, paesaggistico, a Protezione Speciale, all’interno dell’area Protetta del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni.

I Forestali durante lo svolgimento del servizio di controllo del territorio, notavano alla località “Stretta” in prossimità del Parco Immobiliare “Conca dei Vascelli”in agro del comune di Camerota, la presenza di un cantiere edile con mezzi meccanici in opera.

Gli Agenti, giunti sul posto, durante il sopralluogo appuravano la realizzazione ex novo di una strada asfaltata di circa mt. 250 di lunghezza e larga m. 5 e un piazzale di circa mq. 200 pavimentato e asfaltato, e consistenti movimenti di terra e massicciate in pietrame.

In altra località e precisamente alla località “Faro” della Frazione di Scario di San Giovanni a Piro, durante un accertamento edilizio gli Agenti della Forestale appuravano una serie di interventi edilizi realizzati in parte su suolo di proprietà ed in parte su suolo pubblico distanti a mt.30 dalla fascia del Demanio Marittimo, e consistenti nella realizzazione di muri, spiazzi, staccionate, scalinate, installazione di un pozzo interrato, l’allaccio al sevizio idrico ed elettrico.

Le indagini, hanno fatte emergere che i lavori oltre ad essere realizzati abusivamente senza alcun titolo e nulla-osta rilasciato dagli Enti preposti, hanno modificato completamente lo stato dei luoghi, trasformando l’area in zona attrezzata per attività commerciali a fini turistico-ricettivi e non compatibile quindi con la destinazione previste nella normativa di zonizzazione del Parco Nazionale del Cilento.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.