Aeroporto di Salerno, si punta alla Basilicata per salvare lo scalo. Due milioni di euro per far parte del consorzio di gestione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
aeroporto_salerno_pontecagnano«Non è nella nostra agenda, almeno per il momento». L’assessore ai Trasporti Berlinguer è rapido e conciso. Il riferimento è ad un possibile ingresso della Regione Basilicata all’interno del consorzio che gestisce l’aeroporto Costa D’Amalfi di Salerno. La dichiarazione è riportata dal quotidianoweb.it che rilanciava una indiscrezione fatta circolare in mattinata da Tv Oggi secondo cui ci sarebbe stato un incontro interlocutorio tra la Gesac, la società che gestisce lo scalo di Napoli e la Camera di Commercio di Salerno, che gestisce il 75% delle quote societarie relative allo scalo salernitano.

L’ingresso della Gesac quindi dovrebbe prevedere una totale ricapitalizzazione societaria con l’esclusione di Comuni e Provincia e l’intrusione della Regione Basilicata. D’altronde è cosa nota: nella manifestazione d’interesse pubblicata lo scorso anno ai nuovi soci si chiede un contributo di oltre due milioni di euro, una cifra che la Basilicata dovrebbe sborsare per trasformare l’aeroporto in un hub che possa raccogliere principalmente viaggiatori provenienti dalla provincia di Potenza.

Il quotidiano della Basilicata si pone poi una domanda: riuscirebbe la sola provincia di Potenza a coprire il fabbisogno di uno scalo come quello salernitano? Da soli no, con la Gesac forse. La società vorrebbe dirottare tutto il traffico in surplus dall’aeroporto di Napoli-Capodichino a Salerno, solo così la Basilicata sarebbe in posizione favorevole.
Potrebbe, di fatto, per coprire il “buco” e trasformare l’aeroporto in uno scalo attivo. Ma stando a quanto scritto da Tv Oggi-Salerno il percorso è ancora lungo: la Camera di Commercio salernitana dovrebbe liquidare la società di gestione guidata da Carmine Maiese e il consorzio presieduto Antonio Fasolino. Fatto questo si dovrà modificare lo statuto e creare una società presieduta da un avvocato tributarista di Avellino. Dovrà essere lui a risistemare i conti e concludere l’accordo con la Regione.

Fonte ilquotidianoweb.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.