Due dipendenti Asl arrestati a Ercolano per concussione. Avrebbero costretto imprenditore a pagare per evitare sanzioni

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Con l’accusa di concussione la polizia ha arrestato a Ercolano (Napoli) due dipendenti pubblici in servizio all’Asl con mansioni di tecnico della prevenzione: per l’accusa, abusando della loro qualità e poteri, avrebbero costretto il titolare di una ditta a consegnare denaro. A seguito della consegna dei 4 mila euro richiesti, i due dipendenti non avrebbero elevato le sanzioni conseguenti ad un controllo effettuato nella ditta. Sanzioni che, secondo l’accusa, esibivano al titolare già compilate in ogni parte. L’imprenditore ha denunciato l’episodio alla polizia: negli uffici dell’Asl gli agenti hanno sequestrato il denaro consegnato ai due dipendenti pubblici poi arrestati. (Fonte ANSA)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.