Fondi Ue: Caldoro, abbiamo recuperato facendo miracoli, eravamo ultimi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Stefano_Caldoro_serio”Stavamo malissimo, eravamo ultimi ora abbiamo recuperato”. Lo ha detto Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania, in merito all’accelerazione della spesa dei fondi europei per la quale ”c’è il riconoscimento dell’Europa che ci incoraggia su questa strada”. “‘Dal 3,7% siamo arrivati al 43% di spesa – ha affermato – Siamo al 150% per il raggiungimento degli obiettivi di  raggiungere, ma vogliamo fare di più”. ”Abbiamo fatto dei miracoli – ha aggiunto – un record del mondo e dobbiamo continuare a correre”.

In merito all’iniziativa promossa insieme con la Commissione europea, Caldoro spiega che la missione per la crescita si è voluta fare per mostrare a 600 imprese europee ed extraeuropee ”la capacità di attrarre del nostro territorio”. ”Dobbiamo dimostrare alle imprese che qui si può investire – ha sottolineato – Siamo la Regione che investe di più in ricerca, quasi 1,6% di Pil, le imprese sono interessate e per noi è segnale di credibilità e forza”. ”La Campania – ha concluso – ha recuperato il suo ruolo che in Europa aveva perso”.

Fondi Ue: Tajani, meno feste e sagre e più industria 

”Meno feste e sagre e più politiche industriali”. Antonio Tajani, vicepresidente della Commissione Europea, è in Campania per la prima delle due giornate della missione per la crescita con 600 aziende europee ed extraeuropee ”per vedere quali sono le possibilità di investimento sotto la bandiera dell’Unione Europea”. Le due giornate sono il frutto di ”un impegno che abbiamo preso con il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, quando chiamammo a raccolta tutti i presidenti delle Regioni del Sud Italia, convinti che la crescita dovesse partire anche dal Sud Europa”.

In Campania, ha evidenziato Tajani, ”ci sono delle eccellenze, dall’aerospazio all’automotive, che contraddicono assolutamente lo stereotipo di una terra negativa”. ”Caldoro ha avuto la capacità di rendersi conto che le capitali sono tre, Napoli, Roma e Bruxelles – ha sottolineato – e che avere un rapporto stretto con le istituzioni comunitarie significa poter raccogliere le opportunità che offre l’Europa, la quale non chiede solo sacrifici ma punta sulla politica della crescita”. Tajani riconosce al governatore campano ”la capacità di aver invertito la rotta sulla gestione dei fondi”.

Le missioni per la crescita, dopo la Campania, toccheranno la Sicilia e, in ogni caso, interessano Portogallo, Grecia, Spagna, Belgio e Paesi extraeuropei come, per esempio la Cina, dove, come raccontato da Tajani, ”uno studio ingegneristico di Vicenza ha vinto l’appalto per il controllo dei ponti di una provincia cinese”. Per la politica industriale, nella prossima programmazione europea 2014-2020, sono previsti 150 miliardi, a cui si aggiungono, fa sapere ancora Tajani, 100 miliardi di fondi europei destinati alle Regioni, 40 miliardi di Horyzon 2020 e ”per la prima volta si possono mettere insieme le risorse comunitarie del settore ricerca e innovazione”.

E annuncia tre proposte: ”Tre giorni, 100 euro per una nuova impresa, trenta giorni per ogni autorizzazione richiesta, riduzione e tempi certi per i contenziosi”.

GUARDA IL VIDEO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.