Salerno: progetto Inail – Crazy Ghosts, iniziativa per il basket in carrozzina

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Inail_Crazy_GhostSi è tenuta stamane, presso la Sala Giunta della Provincia di Salerno, la conferenza stampa di presentazione del progetto Inail – Crazy Ghosts, grazie al quale l’Inail affianca la compagine di basket in carrozzina di Battipaglia, impegnata nel campionato di serie B, in qualità di sponsor. Sono intervenuti alla conferenza  Valentino Di Falco, dirigente Ufficio Istituzionale Direzione Regionale INAIL Campania; Donata Ida Volino, dirigente Sede INAIL  Salerno; Carmine Mellone, presidente CIP – Comitato Paralimpico Campania; Fernando Zappile, presidente Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina; Vincenzo Spinelli, presidente squadra Crazy Ghosts; Carmen Guarino, responsabile Rete Solidale. Il presidente della Crazy Ghosts Battipaglia, Vincenzo Spinelli, è stato il primo ad intervenire: “E’ dagli anni Ottanta che sul nostro territorio è diffusa la pratica del basket in carrozzina, ma mai prima di oggi le società salernitane che si sono impegnate in questa disciplina sportiva hanno avuto l’onore di avere un partner importante come l’Inail.

Noi della Crazy Ghosts Battipaglia abbiamo superato momenti molto difficili grazie all’aiuto di Rete Solidale, ora con la partnership dell’Inail disponiamo di molti più fondi e questo ci consente di pianificare il futuro con maggiore tranquillità. In qualità di presidente della Crazy Ghosts sono onorato che la mia società abbia i requisiti per essere partner dell’Inail e colgo l’occasione per annunciare che i playoff per la promozione in serie A si disputeranno proprio a Battipaglia nel prossimo mese di aprile”.

Poi è stata la volta della dott.sa Donata Ida Volino, dirigente Sede INAIL  Salerno: “L’accordo di sponsorizzazione con la compagine di basket in carrozzina di Battipaglia si è realizzata grazie ad un lavoro di equipe per il quale ringrazio la sede Inail di Battipaglia nelle persone del dottor Arena e della dottoressa Barone. Il nostro impegno come azienda è duplice: di prevenzione e di presa a carico del lavoratore che ha subito un infortunio. Ecco, sotto quest’ultimo aspetto c’è qualcosa che ci lega all’attività sportiva, poiché lo sport ha l’importantissima funzione di consentire al disabile di inserirsi nella comunità attraverso la pratica agonistica.

Sono contenta che anche a livello locale sia stato possibile attuare questo tipo di convenzione e certamente il prossimo 29 marzo sarò a Battipaglia ad assistere alla gara di campionato che vedrà impegnata la Crazy Ghosts”.

Queste, invece, le parole del dott. Di Falco, dirigente Ufficio Istituzionale Direzione Regionale INAIL Campania: “L’Inail sta dimostrando di essere un istituto a passo con i tempi. Infatti, ha modificato in parte i suoi ordinamenti per venire incontro a una realtà importante come lo sport per disabili e segnatamente la Crazy Ghosts Battipaglia che consente l’aggregazione sociale e sportiva tra i disabili e persone non infortunate.

Questo tipo di convenzione servirà ad estendere i suoi benefici anche alle persone non infortunate impegnate nella società e nella squadra sportiva”. Carmen Guarino, Responsabile Rete Solidale: “Da un paio di anni supportiamo l’attività sportiva della Crazy Ghosts Battipaglia e mi fa piacere che, grazie all’accordo con l’Inail, la società del presidente Spinelli potrà disporre di un budget che gli consentirà di andare oltre il minimo indispensabile per disputare l’attività agonistica, come merita una società come la sua. Noi crediamo molto nelle persone e nelle loro risorse. Crediamo nello sport e nella sua pratica per consentire ai disabili di uscire dal loro isolamento. Ghosts significa appunto, fantasmi, e nessun disabile deve essere un fantasma per la società e le istituzioni. I disabili, anche attraverso lo sport, devono avere diritto di cittadinanza”.

Carmine Mellone, presidente CIP – Comitato Paralimpico Campania: “Il comitato paralimpico, del quale sono il presidente regionale, ha il compito di coordinare l’attività sportiva dei disabili e indirizzarli verso una delle 42 discipline agonistiche che possono vederli coinvolti. Del basket in carrozzina ne ho sentito parlare per la prima volta da Fernando Zappile che, nei primi anni Ottanta, mi coinvolse nella fondazione della prima squadra salernitana.

Io, invero, prima di allora non sapevo nulla di questo sport e ora sia Fernando che io ricopriamo cariche importanti in seno al comitato Paralimpico. Sono felice di questa collaborazione con l’Inail anche a livello nazionale, che auspico in futuro abbia i caratteri della reciprocità”. La chiusura degli interventi è affidata a Fernando Zappile, presidente Federazione Italiana Pallacanestro in Carrozzina: “Il contributo dell’Inail a livello nazionale è importante, se non decisivo, per tutto il movimento paralimpico.

Da quest’anno anche in Campania è stato possibile sottoscrivere l’accordo tra l’ente e la nostra regione. Mi fa felice anche sapere che l’Inail abbia legato il proprio nome alla Crazy Ghosts Battipaglia, poiché ritengo che tra tutte le discipline paralimpiche il basket in carrozzina sia la disciplina che più di ogni altra consenta ai disabili di maturare come individui e di trovare uno sbocco nell’attività sociale e lavorativa, proprio perché è uno sport di squadra che ti aiuta a relazionarti con gli altri. Il mio auspicio è che le final four per la promozione in serie A che si giocheranno a Battipaglia vedano tra le squadre protagoniste la Crazy Ghosts, che ha le componenti per gareggiare ad armi pari per il massimo torneo italiano di basket in carrozzina”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.