Il Sindaco di Fisciano chiede al Presidente dell’Anci Campania delucidazioni sui fondi Europei Por Fesr

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Comune_di_FiscianoE’ scontro tra il Comune di Fisciano e la Regione Campania. Il sindaco, Tommaso Amabile, ha inviato una nota al presidente dell’Anci Campania Francesco P. Iannuzzi e, per conoscenza, al presidente dell’Anci Nazionale On. Piero Fassino, nella quale ha esposto una serie di interrogazioni per ottenere risposte sull’operato della Regione Campania, guidata dal governatore Stefano Caldoro, in merito ai fondi Por Fesr 2007/2013. Nello specifico, con delibera di Giunta Regionale n. 148 del 27 maggio 2013 è stato deciso di accelerare le procedure di spesa dei fondi inutilizzati ed a rischio di decadenza nell’ambito degli obiettivi operativi del POR FESR 2007/13, attraverso l’utilizzo di progetti immediatamente cantierabili da selezionare prevalentemente attraverso procedura negoziale. Sulla questione è intervenuto anche il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, che ha presentato un ricorso al Tar per “tutelare – come si legge in una nota di Palazzo di Città – il Comune di Salerno contro l’eventualità di procedure discriminatorie della Regione Campania che priverebbe ai Comuni al di sopra dei 50mila abitanti della possibilità di accedere a questi fondi”.

Il primo cittadino di Fisciano, entrando nel merito della questione, si è rivolto alle massime autorità, a livello locale e nazionale, dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani. Il primo degli interrogativi posti è il seguente: “Presidente Iannuzzi – scrive il sindaco Amabile – non ritiene che la Regione Campania a guida Caldoro sia stata latitante per oltre quattro anni sull’impiego dei fondi europei e solo nell’approssimarsi della prossima scadenza elettorale sta cercando con dubbi provvedimenti di porre rimedio a una stagione asfittica e vuota di gestione? È il caso di evidenziare che il Comune da me rappresentato – destinatario di un cospicuo finanziamento – ha avuto lo stesso progetto già cinque anni addietro approvato presso il parco progetti della Regione Campania e dopo anni di inerzia, allo spirare del termine di rendicontazione (31-12-2015) ci si è inventati un bando definito di accelerazione della spesa per finanziare progetti di opere che giacevano da anni presso gli uffici regionali”. Nella nota vengono indicate anche le inadempienze dell’ente Regione sui versamenti di somme dovute per opere finanziate ed “assentite” con regolari decreti, legate a fondi europei, costringendo i Comuni a notevoli anticipazioni finanziarie non ancora onorate da Palazzo Santa Lucia. Il sindaco Amabile ha anche chiesto a Iannuzzi se ritiene di “censurare il comportamento tenuto dalla Regione sul finanziamento degli interventi di edilizia residenziale sociale, che denota una totale assenza di coordinamento da parte di un ente programmatore sovraordinato, che prima emana un bando di finanziamento e poi si avvia alla sua revoca per aver approvato una successiva legge (n.5/2013 art.1 comma 153) che ne esclude il finanziamento medesimo”.

In ultimo, il primo cittadino, ha anche contestato l’atteggiamento della Regione, considerato “vessatorio” contro i Comuni, quando in occasione del finanziamento di edifici scolastici per la messa in sicurezza sismica ha richiesto, pena il mancato finanziamento, l’accettazione da parte degli enti locali di alcune condizioni tra cui quella di disporre nei propri bilanci fondi sufficienti per far fronte a delle anticipazioni sulle spese (nel caso in cui la Regione avrebbe ritardato l’erogazione per il rispetto del Patto di Stabilità) e a non avviare nessuna azione legale nei confronti della stessa Regione Campania. “Il mancato rispetto del Patto di Stabilità – viene chiesto al termine della nota – non rappresenta forse un problema per tutti i soggetti pubblici ad esso sottoposti, soprattutto per i Comuni, ed il comportamento della Regione non è penalizzante per tutte le comunità del territorio?” Sui seguenti quesiti illustrati, il sindaco Amabile ha chiesto al presidente dell’Anci Campania Iannuzzi un autorevole intervento o quanto meno di conoscere una sua opinione in merito agli argomenti esposti.    

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.