Ingegneri: Presidente Nazionale Zambrano a Salerno: “Anche il nuovo Governo ignora i professionisti”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Zambrano_Ordine_IngegnieriDa quando sono Presidente del Cni, cioè due anni e mezzo, sono cambiati quattro presidenti del Consiglio. Con ognuno di loro ho dovuto avviare una nuova trattativa – lo ha detto Armando Zambrano, Presidente del Consiglio nazionale degli Ingegneri intervenendo al Convegno sulla determinazione dei compensi per i professionisti dopo l’abrogazione delle tariffe che si è svolto questa mattina a Salerno – A breve avremo un incontro con il Presidente  Matteo Renzi: ancora una volta sono stati messi al centro della defiscalizzazione dipendenti e imprenditori.

Anche il nuovo governo ignora i professionisti, visti come un fastidio da una classe politica che non ha capito che i professionisti sono al centro dell’innovazione che potrà dare una spinta al Paese per uscire dallo stallo in cui si trova. Ci trattano come se non fossimo lavoratori, accusandoci di fare una battaglia corporativa. La verità è che la battaglia corporativa l’hanno fatta le banche. Con tutte le altre professioni tecniche impugneremo il provvedimento del pagamento con Pos. Non saremo succubi e vittime della banche che oggi detengono il vero potere. Vogliamo tornare ad avere delle tariffe di riferimento per dare ai clienti certezza di qualità e costi”

“L’Ordine di Salerno – ha detto nello stesso Convegno il Presidente Michele Brigante – sta lavorando ad un trittico di incontri di servizio su: compensi, formazione e consigli di disciplina perché gli Ordini professionali possano mettere i propri iscritti nelle condizioni di offrire qualità. Questo soprattutto per quanto riguarda la formazione professionale di cui l’Ordine di Salerno ha sempre fatto il proprio fiore all’occhiello grazie ad un progetto, realizzato il collaborazione con la Fondazione, difficile però da realizzare per la concorrenza delle aziende. Da questi incontri scaturiranno delle richieste formali”.

Dallo scorso mese di dicembre i corrispettivi professionali per la progettazione ingegneristica e architettonica di opere oggetto di appalti pubblici vanno calcolati in base a parametri fissati dal Decreto del Ministero della Giustizia n.143 del 31 ottobre 2013. Tutti i bandi di gara per servizi di architettura e ingegneria devono quindi fare riferimento a quel decreto per la determinazione dell’importo da porre a base d’asta. Nonostante la capillare opera di informazione svolta dall’Ordine degli Ingegneri della provincia di Salerno presieduto da Michele Brigante, presso enti, stazioni appaltanti e professionisti, però, la nuova disciplina risulta in larghissima parte ancora inapplicata. Si rende necessaria, quindi, una divulgazione più radicale e profonda dei contenuti della nuova normativa, attraverso un momento di confronto pubblico.

E’ questa la ratio del Convegno sul tema “Corrispettivi e onorari professionali. Riforma dei parametri e obblighi per la P.A. nelle procedure di affidamento dei contratti per i servizi di ingegneria e architettura”, organizzato dall’Ordine di Salerno in collaborazione con il Consiglio Nazionale, presieduto da Armando Zambrano e articolato in due sessioni, che si terranno entrambe al Grand Hotel Salerno, in lungomare Tafuri: la prima, quella di oggi, sabato 15 marzo, la seconda sabato 22 marzo, alle 9. L’organizzazione del Convegno è stata curata dalla Commissione Lavori Pubblici presieduta da Gerardo Trillo, con i due consiglieri referenti Massimiliano Esposito e Cosma Baio; dalla Commissione Monitoraggio dei Bandi presieduta da Vincenzo Frajese, con i due consiglieri referenti Annapaola Fortunato e Aniello Santolo.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.