Sanità, Sindaco Eboli Melchionda: “Promessa di Squillante è primo risultato alla nostra battaglia”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Eboli_Sindaco_MelchiondaLunedì sera, in un’Aula Consiliare gremita di gente, si è svolta l’assemblea pubblica indetta dal Sindaco di Eboli Martino Melchionda per discutere dell’emergenza sanitaria della Valle del Sele. Presenti i cittadini, le forze politiche locali e sindacali – Cgil, Cisl, Uil – per affrontare compiutamente la questione sanitaria ed opporsi ad un piano ospedaliero che penalizza drammaticamente gli ospedali di Eboli, Battipaglia, Roccadaspide ed Oliveto Citra. Soddisfatto il Sindaco di Eboli Martino Melchionda: 

Dallincontro è emersa con chiarezza limportanza della nostra battaglia, che va portata avanti con la stessa forza e determinazione. Inaccettabili i tagli che si intendono applicare allemergenza e alla rianimazione nei nostri territori da parte di una direzione generale che, in unottima ragionieristica e politica, applica le proprie scelte con evidenti squilibri territoriali. I posti di rianimazione passano drammaticamente da 24 a 12, mentre quelli dellUTIC e della cardiologia da 49 a 30, senza considerare poi il fatto che il coefficiente dei posti letto per numero di abitanti nel nostro territorio è il più basso dItalia.

La promessa di Squillante di riaprire due reparti, diramata con sorprendente tempismo poche ore prima dellassemblea pubblica, è la prova che abbiamo intrapreso la strada giusta. E un primo risultato della nostra forte azione di contrasto alle scelte dellAsl; se non ci fossimo opposti con tale determinazione, senza mollare la presa neppure per un attimo, probabilmente avrebbero continuato a strapparci posti letto ed a chiudere reparti. In ogni caso, si tratta soltanto di un primo risultato, e vigileremo affinché quanto è stato soltanto annunciato effettivamente venga realizzato.

Ora, dobbiamo continuare per questa strada, e tenere alto il livello dello scontro. Allesito dellassemblea di ieri sera, si profila con ulteriore chiarezza il percorso che abbiamo individuato: dobbiamo continuare a chiedere la fine del commissariamento ed il ritorno ad una gestione ordinaria, un maggiore riequilibrio territoriale nella Provincia di Salerno, la restituzione dei posti letto di emergenza, ed anche una autonomia gestionale dei quattro plessi ospedalieri. Dobbiamo, infine, opporci alla mobilità delle 300 unità lavorative che si intendono sottrarre ai nostri ospedali. Portiamo avanti il confronto, accanto ai sindacati, con la Regione, con Caldoro e con la direzione dellAsl. Giovedì si riunirà la V commissione regionale sanità; sono stato invitato, insieme agli altri Sindaci,  a prenderne parte, e ci sarà anche il direttore generale Squillante.

In quella sede, mi farò portavoce di tutte le problematiche del nostro ospedale e dei presidi della Valle del Sele. Ringrazio – conclude il primo cittadino – tutti coloro che ieri sera hanno preso parte allassemblea, i cittadini, i sindacati e le forze politiche presenti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.