De Luca a Radio Alfa torna sulla Metropolitana: “Atteggiamento della Regione è un puro ricatto verso Salerno”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Metropolitana_SalernoNon è una questione politica ma di merito. Risponde cosi’ il sindaco di Salerno De Luca ospite come ogni giovedì di S come Salerno in onda su RADIO ALFA alle 12,45 alla domanda diretta se la sua “sfida alla Regione” è da intendere come l’inizio della campagna elettorale per la prima poltrona della Regione. Anzi De Luca aggiunge un “chi se ne frega” anche se poi, riferendosi alla “regione truffa” (epiteto che ripete spesso) si augura che i cittadini salernitani di qualunque bandiera politica facciano esplodere un movimento di indignazione contro la Regione Campania (e aggiunge che si comporta con la logica dei “magliari”). “Io faccio polemiche sui fatti quando ci sono“, aggiunge De Luca sottolineando che la questione della candidatura alla Regione non si pone. “A me interessano i risultati concreti nell’interesse di Salerno e della Campania, delle bandiere politiche non me ne frega niente” dice ancora.    

E De Luca risponde con toni alti anche alle polemiche di chi sostiene scorretto l’uso del simbolo ufficiale del comune di Salerno sui manifesti (che presto saranno affissi anche in città) comparsi ieri alle spalle di De Luca nel corso della conferenza stampa sui Fondi UE, su cui c’è scritto “Regione Truffa“. E risponde definendo le polemiche come delle “idiozie” perchè il problema riguarda il comune di Salerno e non la “casa di De Luca”, la città e non Vincenzo De Luca, quindi le proteste hanno una specifica firma che è proprio quella dell’Amministrazione Comunale. L’opinione è dell’Amministrazione e non di Vincenzo De Luca.

De Luca poi ricorda anche che i soldi per la Metro di Salerno stanno per finire e se non viene rispettata la precedente delibera regionale e la Metro salernitana venga inserita nel sistema della metropolitana regionale come per quella di Napoli. Se cosi’ non sarà dal prossimo mese la metropolitana di Salerno si fermerà (“e sarà un altro motivo per mandarli a casa”… aggiunge De Luca che insiste pure nel dire che l’atteggiamento della Regione è un puro ricatto verso un comune efficiente come quello di Salerno dove non si può agire come politicanti).

“I nostri concittadini sappiano che, se la Regione non prende le decisioni che ha il dovere di prendere, dal prossimo mese la metropolitana si blocca e sarà un altro delitto e un altro motivo per mandarli a casa. Chiediamo semplicemente che sia rispettata la delibera della precedente giunta regionale che inseriva la metropolitana di Salerno nella rete regionale e, dunque, nel contratto di servizi con FS. Abbiamo già impegnato 900mila euro del bilancio comunale. Ora dobbiamo combattere perché sia rispettato un nostro diritto, perché quest’opera, pensata come parte della metropolitana regionale, non può gravare solo sul bilancio del Comune di Salerno.

In alternativa possono darci i soldi che la Regione riceve dallo Stato per il trasporto pubblico locale e a quel punto possiamo gestircela noi. Si decidano a fare le persone serie e a smetterla con i ricatti. Mi auguro che i salernitani, al di là degli orientamenti politici, facciano esplodere un movimento di indignazione nei confronti di una Regione che si comporta con una logica da magliari, non da gente che rispetta le istituzioni”.

De Luca torna poi a colpire la Regione Campania anche in riferimento al Teatro Verdi ricordando che da Napoli non è arrivato neanche un centesimo per sostenere il Massimo cittadino e che la stagione lirica graverà interamente sul bilancio del comune (i costi sono di circa 3 milioni di euro anche se De Luca risponde ironicamente sostenendo di non ricordare la cifra anzi di non volerla ricordare …per evitare “intossicazioni”).

 

ASCOLTA DE LUCA NELLA PUNTATA DI RADIO ALFA

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.