Ettore Mendicino scalpita, vuole ripetersi contro il Catanzaro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Salernitana_Benevento_17_esultanza_MendicinoA Monza s’è accomodato addirittura in Tribuna e così, per la prima volta da quando è tornato effettivamente a disposizione dopo l’infortunio, Ettore Mendicino ha avuto la possibilità di ricaricare le batterie e di lavorare in maniera mirata. Il giovane attaccante natio di Milano ma romano d’adozione ha messo nel mirino la partita di domenica e si sta allenando per farsi trovare pronto non solo nel match col Catanzaro. D’altronde in questo momento, dopo la partenza di Guazzo (ieri sugli spalti del Brianteo a fare il tifo per i compagni), con Ginestra impegnato a superare un fastidioso problema tendineo e Fofana alla ricerca del gol perduto (non segna da quasi 400 giorni, molto più di un anno insomma), Mendicino per la Salernitana rappresenta il terminale offensivo più pericoloso.

Di lui, in questo momento, mister Gregucci non può privarsi: perchè l’unica alternativa valida sarebbe Gustavo (che però dà il meglio se può partire più lontano dalla porta) e perchè il ragazzo cresciuto nel vivaio dell’Inter e poi esploso con la Primavera della Lazio, sta trovando la via del gol con continuità. Soprattutto in casa. Tra l’altro, proprio il match di Catanzaro, all’andata, segnò la rinascita professionale del 23enne attaccante della Salernitana. Dopo essere rimasto a lungo fermo ai box per un problema fisico che ne aveva messo in dubbio addirittura la prosecuzione dell’attività professionistica, Mendicino al Ceravolo prese il volo e di testa segnò uno splendido gol, che regalò ai granata (allora allenati da Perrone) di conquistare un pesantissimo punto esterno, in casa di una delle squadre meglio attrezzate del girone.

SuperMendo si sarebbe poi ripetuto la settimana dopo in acrobazia nel big match col Frosinone, forse la partita più bella della stagione fin qui, disputata su un campo ai limiti della praticabilità. A causa di un infortunio muscolare, Mendicino è stato poi costretto a fermarsi nuovamente e solo alle 22esima giornata è tornato a timbrare il cartellino, all’esordio di Gregucci contro il Barletta. Da quel momento in avanti, Mendicino ha segnato con continuità, col Grosseto in Coppa Italia, con l’Ascoli, a Viareggio, col Benevento. Il bomber granata, rimasto a secco nello scorso turno di campionato, nel match perso a Grosseto dalla Salernitana, ha in mente di rifarsi domenica, magari con gli interessi, contro un avversario che spera possa portargli fortuna come all’andata.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.