La Salernitana si impantana all’Arechi. Il Catanzaro ferma i granata sullo 0-0

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana_Catanzaro_18_sconfitta_delusioneLa Salernitana fallisce il primo dei sei match decisivi per la ricorsa ad una posizione favorevole nella griglia play-off. All’Arechi contro un’ ostico Catanzaro termina a reti inviolate una partita condizionata soprattutto dal terreno pesante per la pioggia e per la paura di sbagliare. Dopo un buon avvio di partita il Catanzaro è riuscito ad imbrigliare la manovra dei granata che, salvo qualche sporadica occasione nella ripresa non è riuscita a violare la porta di Bindi che non subisce reti ormai da 6 turni di campionato.  Numerose le novità in formazione nella Salernitana proposte da Gregucci. In campo dal primo minuto Perpetuini e Fofana. A centrocampo Pestrin e Perpetuini mentre Volpe, Fofana e Foggia alle spalle di Mendicino. Sia Mounard che Gustavo relegati in panchina. Scivola in tribuna Manuel Mancini.  Il Catanzaro ha tutta l’intenzione di proseguire sulla scia seguita nelle ultime settimane per agguantare un posto di rilievo nei play off. La trasferta dell’Arechi di Salerno può essere considerata tra le più ostiche dell’interno torneo, ma la continuità, soprattutto a livello difensivo, espressa dalle aquile sembra essere lo strumento più adeguato per uscire indenni dalla spedizione in terra campana.

Il tecnico Oscar Brevi conferma il 3-5-2 che ha dato molteplici soddisfazioni nelle ultime tre gare e può sorrider per il recupero di Germinale dopo la squalifica che affianca in attacco Fioretti supportati dal fantasista Russotto. In settimana si sono registrati i recuperi di Di Chiara e Calvarese, fermi ai box da più settimane ma dopo le ultime valutazioni i due non sono della partita. Le previsioni di avverse condizioni meteo rischiano di condizionare il big match dell’Arechi e cosi sarà per la pioggia copiosa caduta durante tutto l’incontro. Per la Salernitana quella di oggi è la prima di sei finali da non fallire come ha detto Gregucci in conferenza stampa alla vigilia. Sugli spalti non viene abbattuto il muro dei 10 mila nonostante la presenza dalla Calabria di 300 supporters giallorossi. Presenti in tribuna anche Lotito e Mezzaroma.

Pronti via e Salernitana subito aggressiva a centrocampo con Volpe e Pestrin a dettare tempi e ritmi per i compagni. Ci tenta senza fortuna Foggia con qualche incursione a sinistra ma bisogna aspettare il 7’ minuto per un tiro degno di nota con un bolide di Volpe respinto in corner da Bindi. Dopo 2 minuti ancora Bindi vola in angolo a deviare una conclusione di Fofanà. Numerosi falli a centrocampo su Foggia ma l’arbitro sembra restio ad estrarre cartellini.  Preme di più la squadra di casa, angolo di Volpe, Fioretti in posizione inedita di terzino, rimedia. Giallorossi inizialmente poco intraprendenti anche se si difendono con ordine. Ci prova Benedetti da lontano Gori non deve dannarsi più di tanto per intercettare. Al 21’  fallo di Vacca su Foggia che reagisce, cartellino giallo per entrambi.

Al 23′ Mendicino vicinissimo alla rete ma a pochi centimetri dalla rete Bindi gli blocca la sfera. Dopo un colpo di testa al 30’ di Foggia lo stesso ex laziale ci prova su punizione al 35’ senza fortuna. Al 36’ punizione granata: batte Foggia difesa catanzarese in affanno che ribatte alle bell’e meglio. Azione insistita per la Salernitana e fallo di Sabatino ancora su Foggia sulla tre quarti. Il giallorosso si becca un giallo. Nuovo calcio piazzato che non ha esiti (fallo in attacco fischiato dall’arbitro Cifielli).

Al 38′ è Bianchi ad andare vicino alla rete di testa ma il tiro è debole mentre anche per Tuia scatta il cartellino giallo. Nel finale di tempo si affaccia il Catanzaro in attacco ma la difesa granata non si fa sorprendere da Russotto. Dopo un minuto di recupero termina un primo tempo con una Salernitana vogliosa ma con poche idee e un Catanzaro ermetico, pratico e concreto.

Ripresa che comincia con gli schieramenti invariati. Al 3’ calcio d’angolo di Russotto ma Gori in uscita di pugno anticipa Germinale in agguato. Al 5’ punizione per i granata ma cross in area senza velleità per Bindi. Brevi manda in campo Madonia per uno spento Fioretti, Salernitana che prova a spingere ma il Catanzaro chiude tutti i varchi su un terreno pesantissimo. Al 18’ la prima palla gol calabrese: angolo di Russotto dalla sinistra e Rigione di testa manda di poco fuori con Gori battuto.

Gregucci corre ai ripari inserendo Gustavo al posto di uno scialbo Fofana per sfruttare la velocità del brasiliano mentre anche Perpetuini termina sul taccuino dell’ arbitro per un fallo di mano a centrocampo. Al 25’ punizione dalla trequarti di Foggia che termina tra le braccia di un sicuro Bindi. Dopo un minuto un cross di Madonia viene ribattuto in corner da Bianchi in spaccata anticipando Germinale in area. Brevi sostituisce l’esterno sinistro Sabatino e inserisce Catacchini nel Catanzaro mentre anche Ferraro del Catanzaro viene ammonito. Quasi alla mezz’ora ci tenta Bianchi che dopo un cross si ritrova solo a centro area ma la sua girata è debole e termina tra le braccia di Bindi. Al 30’ tocca a Mounard nei granata ad entrare al posto di Volpe.  Partita che inizia a diventare brutta e che inizia a vivere di fiammate senza manovre precise da ambo le parti.

Al 35’ ripartenza granata con il Catanzaro scoperto e Mounard che non ne approfitta facendosi rimpallare la conclusione. Su capovolgimento di fronte tiro cross dal fondo di Catacchini e Gori sul primo palo si distende deviando in corner. Gregucci gioca l’ultima sostituzione inserendo Montervino al posto di Perpetuini. Nel finale espulso Vacca per doppia ammonizione ma la Salernitana non ne ha più nelle gambe per vincere la partita. Termina 0-0 con la paura di vincere e la pioggia che ha condizionato tutta la partita degli uomini di Gregucci.

LA CRONACA MINUTO X MINUTO

1° TEMPO

7′ – Bellissima azione di prima della Salernitana che porta al tiro Volpe dalla distanza. Bindi è bravo a mettere in angolo;

9′ – I granata spingono e questa volta è Fofana ad andare al tiro ma il portiere giallorosso è bravo nuovamente a respingere in corner;

15’-  Angolo granata di Volpe e Tuia di testa viene anticipato ancora in corner dalla difesa calabra;

21’  -Fallo di Vacca su Foggia che reagisce, cartellino giallo per entrambi;

23′ – Mendicino riceve palla in area dopo un calcio di punizione ma a pochi centimetri dalla rete la sua girata gli viene bloccata incredibilmente da Bindi sulla linea di porta;

30’ – Punizione di Foggia che non và a buon fine;

35’ – Ammonito Sabatino per fallo sulla trequarti su Foggia;

38′ – Questa volta è Bianchi ad andare vicino alla rete di testa ma il tiro è debole;

40’ – Ammonizione anche per il difensore Tuia;

43’ – Si fa vedere Russotto in avanti ma la difesa granata si difende con ordine:

45’ – Dopo un minuto di recupero termina la prima frazione 0-0

2° TEMPO

1’ – Si riparte. Nessun cambio nelle due formazioni in campo, mentre piove con insistenza sull’Arechi;

3’ – Calcio d’angolo di Russotto ma Gori in uscita di pugno anticipa Germinale in agguato;

5’ – Si iniziano a scaldare Gustavo, Montervino e Mounard per i granata;

6’ – Tiro di Scalise palla che termina a lato;

7’ – tiro dai 35 metri di Russotto. Palla in curva;

9’ – Fallo di Benedetti su Foggia, cartellino giallo per il calabrese;

11’- Madonia per Fioretti nel Catanzaro, non cambia nulla tatticamente per gli ospiti;

18’ – Corner di Russotto dalla sinistra e colpo di testa di Rigione che termina di poco fuori;

19’- Gregucci inserisce Gustavo al posto di uno scialbo Fofana;

25’ – Cross di Madonia viene ribattuto in corner da Bianchi in spaccata anticipando Germinale in area;

28’ – Palla in area calabrese, girata di Bianchi dall’altezza del dischetto blocca Bindi;

30’ – Mounard per Volpe nella Salernitana;

33’ – Ci prova Russotto dalla distanza ma la palla seppur deviata è facile presa di Gori;

35’ – Passaggio di Mounard per Mendicino in area giallorossa intercetta Vitiello;

36’ – Ripartenza granata con il Catanzaro scoperto e Mounard che non ne approfitta facendosi rimpallare la conclusione;

37’  – Tiro cross dal fondo di Catacchini e Gori sul primo palo si distende in corner;

39’ – Montervino entra nella Salernitana al posto di Perpetuini;

44′ – Espulso Vacca per doppia ammonizione nel Catanzaro, ospiti in dieci;

45′ – Cinque minuti di recupero;

50′ – Termina il match con i granata che rimangono distanti dalle zone di vetta della classifica ma che recuperano una posizione per la sconfitta interna del Benevento  contro l’Aquila.

 

TABELLINO SALERNITANA-CATANZARO 0-0

SALERNITANA (4-2-3-1): Gori; Scalise, Bianchi, Tuia, Piva; Perpetuini (40’ st Montervino), Pestrin; Foggia, Fofana (19’ st Gustavo), Volpe (30’ st Mounard); Mendicino. A disp: Iannarilli, Pasqualini, Ampuero, Ricci. All. Gregucci

CATANZARO (3-4-1-2): Bindi, Rigione, Vitiello, Ferraro; Marchi, Vacca, Benedetti, Sabatino (25’ st Catacchini); Russotto; Germinale, Fioretti (11’ st Madonia). A disp: Scuffia, Bacchetti, Casini, Morosini, Martignago. All. Brevi.

Arbitro: Cifelli di Campobasso (Raspollini/Sgheiz)

NOTE. Angoli: 6-4. Ammoniti: Foggia, Tuia, Pestrin, Perpetuini (S), Sabatino, Benedetti, Ferraro (B). Espulso: Vacca al 48’ st per doppia ammonizione. Recupero: 1’ pt, 4’ st. Spettatori: 8.166 compresi abbonati di cui 500 circa provenienti da Catanzaro.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.