Riforma settore idrico, positivo incontro tra Caldoro ed CdA della GORI

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

gori_acquaUn incontro decisamente fruttuoso quello svoltosi questa mattina a Napoli, presso la sala della Giunta tra il Presidente della Regione Stefano Caldoro e l’intero Consiglio d’Amministrazione di GORI. Alla riunione, fortemente voluta e richiesta già nei primissimi giorni del suo insediamento dal neo-presidente della Società che gestisce il servizio idrico integrato nell’ATO 3, Amedeo Laboccetta, hanno partecipato anche gli assessori regionali all’Ambiente ed al Bilancio, Giovanni Romano e Gaetano Giancane. Sul tavolo, la legge regionale per il riordino del servizio, ma anche le problematiche connesse al trasferimento degli impianti regionali a seguito della delibera regionale n°172 del 2013.

Sono particolarmente interessato – ha detto il Presidente della Regione Campania, Stefano Caldoroad ascoltare i referenti dell’unico gestore campano del servizio idrico integrato, tra l’altro già attivo dal 2002, che rappresenta pertanto un interlocutore privilegiato in quanto unico riferimento certo nel panorama regionale”. Visibilmente soddisfatto il presidente GORI, che, nel presentare i membri del nuovo CdA ha ribadito ancora una volta il suo orgoglio di essere a capo di una società che ha scoperto essere, per le professionalità impiegate, una vera e propria eccellenza, pur con la consapevolezza di un servizio da migliorare sempre più. Laboccetta ha poi rilanciato la necessità di un unico ambito territoriale e, quindi, di un’unica tariffa regionale: “L’esperienza gestionale ha evidenziato che le annose problematiche campane nel settore dei servizi idrici possono essere efficacemente risolte solo se affrontate unitariamente, con una sola cabina di regia che operi a livello regionale, risolvendo tutte le criticità dei diversi ambiti territoriali”.

D’accordo con tale principio l’assessore all’ambiente Giovanni Romano, che ha ribadito la necessità di individuare meccanismi perequativi, attraverso una regolazione regionale, che possano garantire un riequilibrio dei costi, soprattutto quelli ancora eccessivi legati ai processi di captazione e grande adduzione, e della depurazione. “E’ importante – ha concluso Romanoconfrontarsi oggi con l’unica realtà campana che opera in forza della legge. Se tutti gli altri gestori avessero rispettato la Legge Galli, oggi non dovremmo ancora dialogare con ben 236 soggetti diversi, e non dovremmo considerare GORI un caso virtuoso ed eccezionale”.

Soddisfazione per i contenuti dell’incontro anche da parte dell’assessore al Bilancio, Gaetano Giancane: “Ho particolarmente apprezzato il fatto che entrambe le parti siano convenute sulla necessità che i costi del servizio idrico integrato siano coperti solo dal sistema tariffario”.

In relazione, invece, alla delibera regionale n°171, che secondo alcuni detrattori avrebbe garantito un fantomatico “sconto” a GORI da parte della Regione Campania, l’amministratore delegato di GORI, Giovanni Paolo Marati, ha chiarito che “alla riduzione del debito di GORI verso la Regione per forniture d’acqua è corrisposta un’equivalente e contestuale riduzione del credito della GORI per conguagli tariffari maturati negli anni pregressi verso gli utenti, con un evidente risultato finale tutto a favore dei cittadini dell’ATO 3”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.