Eboli, Coda di Volpe: il Sindaco convoca un tavolo tecnico, “Situazione insostenibile”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Ecoballe_Coda_di_Volpe_EboliLa situazione del sito di stoccaggio provvisorio di Coda di Volpe è ormai divenuta estremamente critica; presso l’impianto di depurazione mai entrato in funzione sono state stoccate, sin dal 2008, su disposizione del Commissario di Governo per l’emergenza rifiuti, diverse tonnellate di ecoballe, che dovevano essere trasferite, di lì a poco, presso altri impianti. A distanza di anni, nonostante i continui solleciti, circa un quarto dei rifiuti giace ancora lì incustodito, mettendo potenzialmente a rischio la salubrità dei luoghi adiacenti e la salute dei cittadini.

A riguardo interviene il Sindaco di Eboli Martino Melchionda:La rimozione immediata delle ecoballe non è più rinviabile, bisogna procedere alla rimozione dei rifiuti ancora giacenti nel sito di stoccaggio provvisorio, al fine di evitare potenziali rischi per la salute dei nostri concittadini, oltre che danni per le attività economiche del nostro territorio. Al fine di individuare soluzioni percorribili che pongano fine a tale insostenibile situazione, ho indetto un tavolo tecnico al quale ho invitato a partecipare l’assessore regionale Romano, il presidente della Provincia Iannone, l’assessore provinciale Bellacosa, la Protezione Civile,  tutti gli enti interessati –  Ecoambiente Salerno, il Consorzio di Bonifica Sa/2 e Arpac – e il comitato di quartiere Santa Cecilia, che accompagneremo in questa battaglia. Confidiamo che tale occasione si riveli utile e che si giunga ad individuare una soluzione definitiva”.

“Dal sopralluogo – spiega l’assessore all’Ambiente Ilario Massarelliche abbiamo effettuato lo scorso lunedì si è potuto riscontrare che la vasca interessata dallo stoccaggio delle eco balle è piena fin quasi all’orlo di acqua piovana, che la guaina della vasca risulta a tratti  danneggiata e che l’impianto antincendio sembra essere a prima vista in condizioni di non perfetta efficienza.  Abbiamo, pertanto, chiesto all’Arpac di effettuare tempestivamente analisi delle acque presenti nella  vasca, al Consorzio di Bacino SA/2 e alla società EcoAmbiente, invece, di procedere all’immediato svuotamento dei silos di stoccaggio del percolato e, a seguito degli esiti delle analisi delle acque, a quanto necessario ad evitare la tracimazione dell’acqua presente nella vasca, attraverso un rapido intervento di svuotamento. Riteniamo che non vi siano pericoli nell’immediato – conclude l’Assessore – ma è evidente che il protrarsi di tale situazione potrà determinare rischi nel futuro”.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.