Fisciano: il Sindaco interviene su vicenda Salsano, l’uomo che non riesce a pagarsi fitto di casa

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Fisciano_Sindaco_Amabile Il sindaco di Fisciano, Tommaso Amabile, interviene sulla delicata vicenda dello sfratto imposto a Vincenzo Salsano, 57enne originario di Cava dè Tirreni e residente in un’abitazione di via Barbuti, che dovrà abbandonare, insieme alla moglie Antonietta Greco e alla figlia di 7 anni, entro domani perché non in grado di pagare l’affitto di 350 euro mensili. Salsano è stato anche riconosciuto invalido al 70% a causa di una patologia che gli crea problemi alla vista (ha subito diversi interventi per un glaucoma all’occhio), oltre ad essere cardiopatico e diabetico.

“E’ una vicenda molto triste – dichiara Amabile – Il signor Salsano è anche venuto al Comune per chiedere un intervento dei nostri servizi sociali, ma il problema è che le istituzioni locali non possono opporsi a dei provvedimenti esecutivi rivolti a soggetti privati”. “Tuttavia – ha continuato il primo cittadino – come istituzione non ci sottrarremo a ricercare eventuali soluzioni da proporre al signor Salsano perché si tratta di un caso umano molto delicato per il quale proveremo ad attivarci. Purtroppo, nel nostro territorio ci sono casi simili e l’ente, nei limiti delle proprie possibilità e disponibilità, cercherà di fornire adeguati ed eventuali interventi nei confronti di tutti”. Salsano, che sarebbe in possesso di tutti i requisiti e quindi idoneo a ricevere un alloggio popolare in via Del Centenario alla frazione Lancusi, sinora non ha potuto godere di questo beneficio per mezzo di una graduatoria definitiva stilata già dal 2007, nella quale è indicato l’elenco di tutti gli assegnatari legittimi.

“Il signor Salsano – ha specificato il sindaco – ci ha anche chiesto di ottenere un container nel caso venga sfrattato dall’abitazione in cui attualmente risiede. L’ente non ha potuto soddisfare tale richiesta perché in base a una precisa pianificazione strutturale, i pochi container post-sismici rimasti sul nostro territorio, a breve, dovranno essere smantellati”. Nel frattempo, il legale di Salsano ha provveduto ad inviare all’ufficiale giudiziario un’opposizione all’esecuzione dello sfratto per tentare di prorogare i termini di un provvedimento che rischia di mandare in rovina un’intera famiglia.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.