Rassegna stampa: i giornali salernitani in edicola mercoledì 26 marzo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
RASSEGNA_STAMPAEcco i titoli delle prime pagine sui giornali La Città, Metropolis, Mattino e Corriere del Mezzogiorno. Rassegna stampa a cura di Salernonotizie

 

 

 

 

 

 

FOTO_SINGOLA_CITTA

 

 

Sul quotidiano LA CITTA’ il titolo di apertura è:

Incarichi affidati ai “raccomandati”. L’inchiesta dell’antimafia sul Consorzio Farmaceutico punta a far luce sulle segnalazioni dei politici. Squillante; “Accusato da una persona che ho denunciato per estorsione”.

La foto notizia: Trasporti a Salerno. Metropolitana, corsa contro il tempo per evitare lo stop ai treni.

Di spalla: Battipaglia. Gang di ladri in un parco. Due fermati.

E poi: Cilento. Acqua, 7 milioni ai Comuni per gli impianti.

Ed ancora: Eboli. Sos ecoballe. Si cercan soldi per la bonifica.

A centro pagina: Servizio idrico, rischio stop. Troppi debiti: bloccati i conti della Siis che gestisce anche il depuratore.

Sempre a centro pagina: Cava-Campagna. Ausino, per Gonnella giudizio immediato. Metropolitana di Salerno: si tenta il tutto per tutto per evitare lo stop dal primo aprile

Taglio basso: Salernitana, Gregucci cambia. Ampuero dentro col Frosinone: la gara si giocherà al Matusa.

Ed ancora: Serie A. Napoli in emergenza a Catania per il riscatto.

E poi: Serie D. L’appello di Amato. Salviamo la Cavese.

 

FOTO_SINGOLA_METROPOLIS

 

 

Sul quotidiano METROPOLIS la notizia di apertura è:

Morte sospetta, medici nei guai. Salerno. Cinque professionisti dell’ospedale Ruggi sotto inchiesta. Chirurgia d’urgenza: una intera equipe a rischio processo.

In primo piano: Amato, in aula le accuse a Del Mese. Crac del pastificio. Il figlio del Cavaliere chiamato come teste della Procura. Attesa per le deposizioni di Antonio Amato: parlò della casta dell’ex sottosegretario.

I box in alto: Il caso. Il convegno con Sgarbi costa novemila euro ai cittadini di Salerno.

Sempre in alto: Incompatibilità. Dopo 9 mesi di scontri lunedì il Consiglio decide su De Luca.

E poi: Centrale del Latte. Per l’acquisto cordata tra la Granarolo e partecipata di Torino.

Di spalla: Cava. Preso truffatore seriale ai danni delle cassiere nei supermercati.

Ed ancora: Eboli. Coda di Volpe Mobilitazione per combattere l’inquinamento.

A centro pagina: Evade per vendicare uno sgarro. Pontecagnano. Arrestato 37enne mentre tentava di colpire parente con una roncola.

Ed ancora: Capaccio. Pd contro il sindaco: “Troppe assunzioni, municipalizzata indebitata”.

E poi: Battipaglia. Abusi edilizi, il Comune spende 170mila euro per abbattere tutte le strutture.

Taglio basso: “Aggredito a Scafati prima della partita”. Calcio violento. Denuncia della società Calpazio, vittima D’Angelo.

Ed ancora: Campagna, al via i lavori per sei alloggi dell’Iacp.

Sempre in basso: Lottizzazione, Riesame decide sui sequestri a Ogliastro. Castellabate. In 74 indagati dalla Procura a Vallo della Lucania.

E poi: Bellizzi, botta e risposta al veleno tra Salvioli e Volpe

 

 

FOTO_SINGOLA_MATTINO

 

 

Sul quotidiano IL MATTINO in prima pagina troviamo:

Sotto inchiesta anche i concorsi Asl. Si allarga l’indagine dell’Antimafia. Nel mirino della Procura i nuovi bandi. Dieci casi contestati. Scandalo consulenze, Squillante presenta una memoria. Iannone: solo fango, pronto a chiarire.

Ed ancora: L’opposizione. «Ora le dimissioni per rispetto di tutti» «Un atto di rispetto verso le istituzioni vorrebbe le dimissioni». Per Tommaso Amabile, consigliere provinciale del Pd e sindaco di Fisciano, Squillante dovrebbe dimettersi e in fretta. Per il ruolo che ricopre come anche per la delicatezza delle questioni contestate dalla magistratura. Un atto dovuto, per il consigliere di opposizione che invita finanche il governatore Caldoro a «non rimanere indifferente». «Mi auguro che sia estraneo ai fatti – commenta – ma credo che debba dimettersi per rispetto alle istituzioni. Squillante, che è stato anche assessore al Bilancio in Provincia, attualmente gestisce una buona fetta di bilancio regionale per l’incarico che ricopre».

Di spalla: La trattativa. Centrale del latte bufera sul manager. E da Torino arriva un’offerta.

Sempre in apertura: Caos in tribunale. Allarme bomba, evacuata la scuola.

Di lato: La vertenza. Troppi debiti depurazione verso lo stop.

E poi: La riforma. «No Adisurc» la battaglia degli studenti.

La foto notizia: Sul raccordo Salerno-Avellino. Infarto al volante, muore ma evita altri incidenti. Fatale un malore mentre guidava la sua auto. Paolo Barbato, 59enne costruttore edile, originario di Pagani, ha perso la vita mentre percorreva il raccordo autostradale Avellino-Salerno. L’uomo era a bordo della sua Alfa Romeo 156 quando, all’altezza del territorio irpino di Serino, è stato colpito da un infarto. Come ultimo gesto ha cercato di accostare evitando altri tamponamenti che avrebbero potuto avere gravi conseguenze.

A centro pagina: Il metrò sul binario morto primo conto da un milione. Martedì ultima corsa. Trenitalia batte cassa.

Ed ancora: Il commento. Il prezzo doppio pagato dai cittadini.

Sempre a centro pagina: Il retroscena. Caccia alla soluzione nella norma bipartisan.

Taglio basso: Il caso. Lo sfregio della fontana che non c’è più.

I box in alto: La prosa. GUERRA E MALAVITA RIGILLO «TRUFFATORE».

Ed ancora: La visita. WAKEMAN E IL FIGLIO LO SBARCO DEI RICORDI.

E poi: La ceramica. UN LABORATORIO PER GIANCAPPETTI

 

FOTO_SINGOLA_CORRIERE

 

 

In prima pagina sul Corriere del Mezzogiorno troviamo:

«De Magistris ci ha tradito». Forum del Corriere. Il vicepresidente della Camera Di Maio. Mastella in Fi: «Pascale non mi ha aiutato». I Cinque Stelle tagliano i ponti con il sindaco di Napoli.

Ed ancora: La lettera/1. «La città è come Beirut. Bisogna reagire» (di Paolo Cirino Pomicino).

E poi: La lettera/2. «Ho sostenuto gli arancioni, me ne pento» (di Umberto Ranieri).

La foto notizia: la testimonianza. Mi batto per quegli alberi sulle orme di Alda Croce.

A centro pagina: Il caso. In Consiglio comunale parte l’iter che apre agli sponsor. «Vendiamo il nome dello stadio». Soldi per ristrutturare il San Paolo.

Ed ancora: Vogliono conoscere i genitori naturali. Annunziata, archivi in rovina. La rabbia degli «esposti».

Ancora una foto notizia: Trasporti e disagi. Capre sui binari, Circum in tilt.

 

Taglio basso: Cultura. Monuments men arrivano a Napoli. Otto libri antichi rubati in guerra tornano alla Biblioteca universitaria.

Ed ancora: Salerno. «Peso ormai duecento chili e nessuno mi vuole operare»

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.