Baronissi: pasta fresca in cambio della pasta d’alluminio, nuovi premi per i virtuosi della raccolta differenziata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
2
Stampa
raccolta_differenziataPasta fresca ed olio extravergine dop in cambio della pasta d’alluminio e dell’olio esausto da cucina: mangiar sano facendo una corretta raccolta differenziata. A Baronissi, nel salernitano, è il Comune a regalare due degli elementi cardine della dieta mediterranea ai cittadini virtuosi che portano all’isola ecologica l’olio esausto da cucina e la pasta d’alluminio. Dopo l’esperienza del cambio dell’olio (1 litro di olio extravergine dop ogni 5 litri litri d’olio esausto da cucina consegnati direttamente all’isola ecologica), Baronissi lancia la sua nuova premialità, la prima in assoluto in Italia, in tema di Raccolta Differenziata: un chilo di pasta fresca in cambio di sei chili d’alluminio.

Di questo e d’innovazione al servizio dell’ambiente, si parlerà nel convegno in programma domani, venerdì 28 marzo, alle 18, nell’aula consiliare di Palazzo di Città, con Giovanni De Feo ed Antonio Malorni, docenti degli atenei di Salerno e Napoli, con il presidente di Legambiente Campania Michele Buonomo, e naturalmente con l’assessore all’Ambiente Alfonso Farina ed il sindaco della città Giovanni Moscatiello. Il riciclo dell’alluminio è molto vantaggioso. È un metallo non presente in natura allo stato pur, ma ricavato al termine di un processo d’estrazione che richiede un consumo elevato di energia elettrica. Per fare una lattina nuova da materiale riciclato, occorre solo il 5% dell’energia che servirebbe, invece, se si partisse dalla bauxite: il minale dal quale si ottiene l’alluminio, per l’appunto. Il materiale recuperato all’isola ecologica viene conferito al CIAL, il Consorzio Imballaggi Alluminio dove viene lavorato.

Il Comune di Baronissi conta 6098 nuclei familiari, il 40% dei quali utilizza assiduamente l’isola ecologica per il conferimento diretto dei rifiuti differenziati. Oltre alle 498 attività artigianali e commerciali presenti sul territorio. Solo per citare a mo’ di esempio l’iniziativa dell’olio esausto, la curva di progressione dei risultati ottenuti è confermata dai numeri aggiornati al 31 dicembre scorso: dal 2010 al 2013 si è passati da 3728 a 30.336 litri di olio esausto recuperato con un ricavo dalla vendita passati da 1.132 euro nel 2010 ad 8.791 euro nel 2013.

Una gestione della Differenziata che ha attestato la percentuale di raccolta al 70% ed una riduzione della Tarsu del 17% in due anni: risultato che ha permesso al Comune, presente da tempo nella top ten dei Ricicloni, di vincere nel 2012 il Premio “Progetti sostenibili e GPP” promosso dal Ministero dell’Economia e delle Finanze e, nel 2011, il primo premio nazionale del concorso “Comuni a 5 stelle”. «L’eccellenza italiana si misura nei piccoli gesti quotidiani che rendono virtuoso un Paese intero – sottolineano il sindaco Giovanni Moscatiello e l’Assessore Farina – noi siamo un Comune di 18mila abitanti ma il nostro know-how della differenziata è diventato negli ultimi quattro anni un modello anche per grandi città. Ci sentiamo come una piccola Svizzera in un paradosso geografico qual è la Campania, dove altre realtà, a noi vicine, vivono tra montagne di rifiuti (visibili e non). La dimostrazione, però, è che esiste un altro Sud, un Sud che lavora, fa, produce, senza lamentarsi». «Quello di Baronissi è un modello virtuoso altamente replicabile – sottolinea Buonomo – Legambiente Campania ha seguito sin dall’inizio i progressi di quest’Amministrazione ed accompagnerà per molto tempo ancora questo processo di crescita».

 

 

 

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.