Baronissi: un albero per ogni nuovo nato, come trasformare un obbligo in un’opportunità

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Baronissi_alberiCinquecento nuovi alberi piantati nei nuovi parchi verdi della città: uno per ogni bambino nato dal 2011 al 2013.  Come trasformare un obbligo di legge (la n.10 del 14 gennaio 2013 che ha modificato la precedente del ’92) in un’opportunità di crescita sostenibile della città attraverso la creazione di veri e propri boschi urbani. Anche quest’anno l’Amministrazione conferma e consolida la tradizione della messa a dimora di nuovi alberi simbolicamente legati alla nascita di nuovi bambini. I semi verranno piantati soprattutto nelle nuove aree recentemente realizzate, fra cui parco Melissa Bassi e l’area a verde di Città dei Giovani. 

Domenica 6 aprile, a partire dalle 10.30, in aula consiliare i 500 bambini riceveranno una pergamena come simbolo della messa a dimora dell’albero. L’iniziativa rispetta sia l’indirizzo della normativa nazionale, sia il percorso di “forestazione urbana” avviato dagli organismi internazionali impegnate nella salvaguardia del clima e nel contenimento delle emissioni di Co2 così come prevede il protocollo di Kyoto. «Abbiamo pensato di lasciare ai bambini ed alle bambine anche un personale ricordo legato a questo momento: un attestato su carta pergamena recante il nome e cognome di ciascuno – spiega il sindaco Giovanni Moscatiello – un paese sempre più vicino ai più piccoli e a misura di bambino si costruisce anche grazie a nuovi spazi verdi e facendo in modo che ciascun cittadino si senta in qualche modo garante, assieme agli amministratori, della loro salvaguardia e del loro migliore decoro. È una bella dimostrazione di amore per la natura e di senso civico che offriamo a quelli che saranno i cittadini di domani – conclude Moscatiello – un simbolo importante di identificazione verso il proprio territorio e verso i valori di un futuro sostenibile anche grazie ad un nuovo albero che possa rappresentare il simbolo di crescita e rispetto di ognuno di questi bambini».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.