Salerno: Monsignor Scarano al Mattino: “Ho solo servito la Chiesa, mi inchino al mio Vescovo”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
9
Stampa
Mons_ScaranoMonsignor Nunzio Scarano parla 77 giorni l’ultimo arresto disposto dal gip di Roma nelle indagini sul trasferimento dall’estero in Italia di 20 milioni degli armatori D’Amico. Lo fa in una intervista concessa al quotidiano Il Mattino oggi in edicola.  Mariano Ragusa gli chiede: “Nelle inchieste che la coinvolgono (a Roma sull’Apsa e Salerno) si riconosce qualche responsabilità?” Scarano risponde:  «Ho avuto fiducia in alcune persone sbagliate a causa della mia bontà e disponibilità. Non sono stato uno scaltro, ma ho creduto in chi non meritava fiducia. Sono un capro espiatorio ed anche vittima di un meccanismo che si è accanito contro di me con ostinazione». La Procura di Salerno l’accusa di riciclaggio. La sua linea difensiva è: donazioni per beneficenza. In favore di chi? «Non ho mai riciclato danaro, le donazioni sono state tante e tante sono le opere fatte che possono testimoniarlo».

Scarano spiega anche il suo rapporto con la famiglia D’Amico: «Il mio rapporto con la famiglia D’Amico nasce fin dalla mia giovanissima età, con Antonio D’Amico e poi Vittorio e Rosanna D’Amico, ed in seguito con alcuni nipoti. Le indagini certamente faranno chiarezza sulle mie responsabilità. Il mio affetto, stima e gratitudine per ognuno di loro è immutato».  Ritiene, da sacerdote, di avere dato scandalo? «Lo scandalo mi è stato donato in modo volgare e gratuito. Ma se ho offeso qualcuno o qualcuno si sente offeso, chiedo umilmente perdono». L’arcivescovo Moretti ha definito il suo caso una «controtestimonianza» e un «cattivo esempio». «Ciò che lei mi dice riguardo al mio vescovo, la sento per la prima volta. Io gli devo obbedienza e lui ha la libertà di dire tutto quanto desidera; da parte mia c’è rispetto, obbedienza e silenzio. So che ogni giorno, quando celebro la Santa messa prego per il mio vescovo sinceramente e filialmente. Essere vescovo non è una missione facile e comprendo tutte le sue ansie e preoccupazioni. Ho molta stima di lui».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.