Salerno e la Salernitana non dimenticano Ago Di Bartolomei

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Striscione_Di_BartolomeiAgostino Di Bartolomei, indimenticabile capitano granata, avrebbe compiuto oggi, Martedì 8 Aprile, 59 anni. La Società granata attraversole pagine del suo sito web ha ricordato il campione di Roma e Salernitana. “Lo ricorderemo presto con una serie di iniziative dedicate alla sua memoria e agli importanti insegnamenti che ha lasciato nel mondo del calcio. Auguri Ago!” – si legge. Intanto anche tanti tifosi sui social network e sui forum dedicati hanno ricordato Agostino Di Bartolomei.

Secondo indiscrezioni pare che tra sette giorni la compagine di Gregucci possa scendere in campo contro i brianzoli indossando una maglia celebrativa in ricordo di quella utilizzata nel campionato 1989/90, l’ultimo del compianto calciatore a Salerno e che sancì la promozione in Serie B. Era granata, tendente un po’ più al rosso, con sottili strisce verticali bianche: sponsor Antonio Amato, fedele compagno di viaggio della Salernitana in quegli anni, la casa produttrice Top 87.

Non è da escludere che la maglia possa essere poi messa all’asta per un ricavato da destinare in beneficenza. La firma di Ago dorata, dietro al colletto rigorosamente a V (scrive SoloSalerno.it).

Di Bartolomei concluse la sua splendida carriera nel 1990, nelle file della Salernitana che trascino in una storica promozione in Serie B  dopo 23 anni di assenza. Morì suicida la mattina del 30 maggio 1994 a San Marco (frazione di Castellabate), dove viveva, sparandosi nel petto con la sua pistola Smith & Wesson calibro 38. Erano trascorsi dieci anni esatti dalla finale di Coppa dei Campioni 1983-1984 persa dalla Roma contro il Liverpool.

I motivi del suicidio (si parlò di alcuni investimenti andati male e di un prestito che gli era stato appena rifiutato) divennero abbastanza chiari quando fu trovato un biglietto in cui il calciatore spiegava il suo gesto, da ricollegarsi probabilmente alle porte chiuse che il calcio serrava di fronte a lui: «mi sento chiuso in un buco», scrisse

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.