Giffoni Valle Piana: fondi dalla Regione, a via il restauro di sette fontane storiche

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Fontana_GiffoniSette fontane pubbliche, risalenti al 1800 circa, saranno restaurate nell’ambito del programma di recupero dei centri storici. Le fontane rappresentano un elemento caratterizzante del tessuto urbano e sono testimonianza di un antico sistema di vita rurale e punto aggregazione. Il Comune di Giffoni Valle Piana ha ottenuto dalla Regione Campania, nell’ambito del Pianto Integrato Rurale per le Aree Protette (Pirap) – P.S.R. Campania 2007/2013, un finanziamento di circa 90mila euro per il restauro conservativo delle fontane pubbliche nelle frazioni:

  • Mercato, piazza Vittoria;
  • Mercato, via De Rossi;
  • Borgo di Terravecchia, piazza San Leone;
  • Curti, piazza Fratelli Linguiti;
  • Curticelle, via Marano;
  • Chieve, via Giuseppe Verdi;
  • Sovvieco, piazza Lama

Le fontane hanno una tipologia pressoché costante, caratterizzata da uno sfondo in muratura con rivestimento in pietra locale e mattoni, con annesso lavatoio e vasca. La fontana di Curti, invece, presenta una maggiore raffinatezza tenuto conto che Curti, due secoli fa, era considerata la frazione “signorile” di Giffoni, con la presenza, ancora oggi, di palazzi antichi. I lavori di recupero conservativo delle fontane nell’ambito del progetto “Le vie dell’Acqua” sono in fase di appalto.

 

Nell’ambito dello stesso programma di finanziamento regionale, Il Comune di Giffoni Valle Piana ha beneficiato di un secondo contributo più rilevante di 446mila euro per il completamento dell’Edificio “A” del Borgo di Terravecchia. Lo storico palazzo, una volta completati i lavori di recupero e funzionalità, sarà destinato a centro sociale e di aggregazione.

 

Altri due importanti tasselli si aggiungono al programma di recupero e riqualificazione storica del territorio giffonesedichiara il Sindaco Paolo RussomandoInvestiremo complessivamente circa 600mila euro per la conservazione di sette fontane che rappresentano la storia della nostra città. Il piano di investimento comprende anche un edificio del risorto Borgo di Terravecchia, che sarà destinato a centro di aggregazione sociale. Continua la politica di riqualificazione e recupero storico del nostro territorio per la riscoperta delle radici e una migliore qualità della vita”. 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.