Ad Agropoli successo del Progetto Martina su prevenzione e lotta ai tumori

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
registro_tumori“Certe malattie sono rare nei giovani ma, purtroppo, proprio nei giovani hanno conseguenze pesanti” così il cav. Nicola Bellucci, presidente della zona 15 del Distretto Lions 108YA, citando il testamento della giovane Martina, a conclusione della giornata di prevenzione ai tumori a lei intitolata, organizzata dal Lions Club Paestum, Leo Club e liceo “A. Gatto” di Agropoli, svoltasi questa mattina nell’aula magna del liceo classico.

La manifestazione, che ha coinvolto diverse classi liceali, è iniziata con i saluti del presidente del L.C. Paestum, dott. Enrico Bellelli, del dirigente scolastico, prof. Pasquale Monaco, e di Antonio Lullo, vicepresidente Leo Club Paestum. In seguito la dott.ssa Annamaria Cascone ha raccontato come è nato il “Progetto Martina”, di cui è responsabile circoscrizionale, e che il suo ideatore, il prof. Di Maggio, lo ha in questi giorni portato anche in Giappone. Di cosa si tratta dunque? “Martina era una ragazza che soffriva di tumore alla mammella: ella credeva ciecamente che la prevenzione ai tumori dovesse rivolgersi soprattutto ai giovani. E’ noto che il 65% delle ragazze non ha mai sentito parlare neppure del comunissimo papilloma virus” spiega la biologa dott.ssa Ada Giuliano. Quale può essere un tipo di prevenzione ai tumori? Lo stile di vita, risponde la dott.ssa Teresa Bellelli. “ Incominciare dalla dieta. Pur essendo la patria della dieta mediterranea la Campania è la regione che soffre di più il problema dell’obesità”. E sdrammatizza con una battuta: “Abbiamo bisogno per vivere di un quarto del cibo che ingeriamo: il resto serve a far vivere i medici.”

Nel corso della mattinata sono stati esaminati in particolare quattro tipi di tumore: quello al collo dell’utero, dalla dott.ssa Bellelli, il tumore al testicolo, dalla dott.ssa Cascone, il tumore alla mammella, dal dott. Giuseppe Funicelli, e il melanoma, dal dott. Antonio Di Bartolomeo. Da tutti un unico consiglio ai ragazzi: fare autoesame di palpazione e ispezione e rivolgersi subito a un specialista. “Un tumore al testicolo scoperto in tempo guarisce nel 90% dei casi”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.