Giffoni Valle Piana: La “Casa dell’Acqua” eroga 20 mila litri nel primo mese

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
acqua_emergenza_idrica_sospensioneL’Amministrazione Comunale di Giffoni Valle Piana, guidata dal Sindaco Paolo Russomando, comunica, a poco più di un mese dalla sua apertura ufficiale, i dati riferiti all’utilizzo, da parte dei cittadini, della Casa dell’Acqua sita in piazza f.lli Lumiere, presso l’area mercatale.

Nel suo primo mese di servizio, la Casa dell’Acqua ha erogato circa 20.000 litri di acqua ad una media di 645 litri giornalieri. Tradotto in termini di benefici ambientali, questi valori significano oltre 13 mila bottiglie di plastica in meno per 533 Kg di PET risparmiato, equivalenti ad oltre 1600 Kg di CO2 e 1440 litri di petrolio in meno necessari per la loro produzione. Considerato poi che nessun Tir ha dovuto trasportare queste bottiglie di acqua, si stima che in questo modo siano stati risparmiati 178 litri di carburante e 1244 Kg di CO2. Un atteggiamento virtuoso che premia le famiglie di Giffoni Valle Piana con un risparmio economico mensile di circa 15 euro.

Soddisfatto, e non poteva essere altrimenti, il Sindaco Paolo Russomando che, insieme all’Assessore Antonello Iannuzzi, ha spinto per un servizio dalla forte impronta ecologica e dal rilevante significato virtuoso. “Avevamo inteso concepire la Casa dell’Acqua – dichiara il Sindaco Russomando – come uno strumento indispensabile per garantire la razionalizzazione dell’acqua e la diffusione di una coscienza sempre più sensibile alla cultura del rispetto dell’ambiente. I cittadini hanno compreso il valore dell’iniziativa, infatti dai dati forniti dall’ente gestore Acquatec emerge chiaramente la bontà di un servizio votato all’ambiente, ma anche alle esigenze delle famiglie e al bisogno di far quadrare il proprio bilancio”.

Un ottimo risultato, quindi, nel suo primo mese di attività per la Casa dell’Acqua di Giffoni Valle Piana, che a prezzi “sociali”, eroga acqua prelevata dall’acquedotto comunale ma microfiltrata , depurata e refrigerata, gassata e naturale, posta in una zona coperta ed aperta al pubblico, 24 ore su 24.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. caro sindaco e cari amministratori comunali (si fa per dire) prendete esempio dal comune di giffoni e tutti i comuni limitrofi per tale servizio reso ai propri cittadini. io credo che a salerno non si possa fare semplicemente perche verrebbe meno molta plastica, e di conseguenza il comune vedrebbe diminuire il proprio guadagno proveniente dalla vendita di tale materiale

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.