Consulta Provinciale degli Studenti: ecco come sfruttare il fascino della Divina

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
amalfi_costiera_fotoL’apprezzamento delle bellezze della costa d’Amalfi si perde fin nella notte dei tempi . Ne troviamo un accenno già nel “ Decameron” di Boccaccio in cui Amalfi, intraprendente repubblica marinara, viene descritta insieme a Ravello come patria di audaci navigatori e ambiziosi mercanti che solcano il mare alla volta dell’oriente. Per tutto il Medioevo e il Rinascimento l’economia di questo paese è legata essenzialmente al commercio marittimo, attività che però subisce una battuta d’arresto in seguito alla scoperta delle rette atlantiche .

La scoperta turistica della costa d’Amalfi si ha soltanto nel settecento . Infatti con l’avvento del neoclassicismo , con la scoperta di Pompei e Ercolano e la moda del “Gran Tour “ Amalfi con la Campania e tutto il meridione diventano meta ambita di tutti i turisti europei che vogliono rivivere il fascino dell’esperienza e lo spirito dell’antica Magna Grecia e del malinconico Medioevo alla ricerca delle proprie radici.

Il raggiungimento della località costiera era ostacolato dalla conformazione geografica del territorio, eppure generazioni intere di turisti non si scoraggiano nel viaggiare su imbarcazioni ormeggiate alla buona per raggiungere le varie cittadelle in cui poter trovare la pace e il meritato riposo dal caos cittadino .

Se poi nell’immediato Dopo Guerra e fino agli anni ottanta la costiera divenne sede del “ jet-seat” internazionale per la regia di numerosi films ,oggi la costiera adeguandosi alle esigenze di un turismo prevalentemente di massa e non più di “elite” sta assumendo un nuovo volto . Il turismo è tuttora una risorsa economica più che mai vitale e che sfruttata con maestria , può ancora offrire molto soprattutto alle nuove generazioni . Se in passato il turismo era solo ed esclusivamente balneare , in quanto basato sulle 3 S (Sole-Spiagge-Sale) ed era limitato esclusivamente al periodo estivo , oggi invece la costiera è sede privilegiata per tutto l’anno .

Ciò si deve ad una maggiore valorizzazione delle sue tradizioni culturali ( Capodanno Bizantino, presepe vivente, via crucis Pasquale etc.) dalle scoperte enogastronomiche,  e alle rivalorizzazioni degli antichi sentieri montani , un tempo percorsi da instancabili lavoratori , ora invece costellati da caratteristici B&B e oggetto del trekking internazionale soprattutto nel periodo autunnale e primaverile . Al giovane figlio della costiera ed erede quindi di un inestimabile patrimonio storico, culturale e ambientale viene proposto un ventaglio quanto mai variegato di scelta e inventiva .

Le autorità competenti si sono attivate sempre più alla formazione professionale di una classe dirigente preparata e all’ avanguardia sul piano lavorativo in grado di innalzare il turismo di Amalfi alle vette e a gli splendori passati, soprattutto per consentire ai giovani di poter abitare e lavorare “in loco” e di essere orgogliosi in quanto discendenti di una grande cultura millenaria da rispettare ,salvaguardare e tramandare .

Massimo Guadagno

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.