I fatti del giorno: giovedì 17 aprile

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rassegna_fattiDEF E RINVIO PAREGGIO, OGGI AL VOTO IN PARLAMENTO
GOVERNO A UE: PRIMA DEBITI P.A. TELECOM, RECCHI PRESIDENTE
Il Parlamento vota oggi il Def e il rinvio del pareggio di
bilancio. Alla Ue il Governo giustifica lo slittamento al 2016
col pagamento dei debiti della P.A.; valuteremo il percorso
dell’Italia, risponde Bruxelles. In Telecom nominato presidente
Recchi, con l’appoggio dei fondi. In Alitalia ancora attesa la
lettera di Ethiad, che dovrebbe arrivare tra oggi e domani.
—.
EUROPEE, STRASBURGO: NO CANDIDATURA BERLUSCONI; OGGI LISTE FI
DELL’UTRI,ESTRADIZIONE IN SALITA.VOTO SCAMBIO,BAGARRE IN AULA
Berlusconi presenta oggi le candidature di Forza Italia per le
elezioni europee. Da Strasburgo altro no alla sospensione delle
pene accessorie che impediscono all’ex premier di candidarsi. Il
caso Dell’Utri: l’ex braccio destro di Berlusconi è agli arresti
nell’ospedale di Beirut, mentre si complica l’iter per
l’estradizione. In Parlamento bagarre sul voto di scambio.
—.
UCRAINA, OGGI VERTICE A GINEVRA. NATO RAFFORZA DISPIEGAMENTI
ESERCITO KIEV AVANZA NELL’EST. ELEZIONI IN INDIA E ALGERIA
Usa, Russia, Ue ed Ucraina si siedono oggi allo stesso tavolo a
Ginevra per cercare una soluzione alla crisi ucraina. Da Mosca
prevista un’intervista tv a Putin sulle tensioni coi paesi
occidentali. Intanto l’esercito di Kiev avanza nell’est
russofono del paese. E la Nato rafforza i suoi dispiegamenti.
Oggi elezioni legislative in India e presidenziali in Algeria.
—.
NAUFRAGIO IN SUD COREA, NOVE MORTI E ANCORA 290 DISPERSI
RIPRESE STAMANI LE RICERCHE. CAUSE INCERTE, FORSE SCOGLIO
Sono nove le vittime finora accertate dell’affondamento del
traghetto di studenti al largo della costa meridionale della
Corea del Sud; 287 ancora i dispersi. Le operazioni di soccorso
sono riprese in prima mattinata. Ancora incerte le cause del
naufragio, probabilmente causato dalla collisione con uno
scoglio.
—.
BIMBO SOFFOCATO DA CARAMELLA, MORTO DOPO 4 GIORNI AGONIA
DICHIARATO IERI SERA IL DECESSO A TORINO, AVEVA TRE ANNI
E’ morto dopo 4 giorni di agonia il bambino di 3 anni rimasto
soffocato da una caramella. Era ricoverato da sabato sera
all’ospedale Regina Margherita di Torino, dove era stato
trasferito dalla provincia di Novara. Il piccolo era rimasto per
diversi minuti senza ossigeno e non è riuscito a superare la
grave ipossia. Il decesso è stato dichiarato ieri sera.
—.
CALCIO: SPAGNA; BARCA ANCORA KO, COPPA DEL RE AL REAL
COPPA GERMANIA, FINALE BAYERN-BORUSSIA. OGGI LA SERIE B
Dopo l’eliminazione a sorpresa in Champions League, Barcellona
ancora ko: il Real Madrid vince la Coppa del Re battendo in
finale i catalani per 2-1. Nella Coppa di Germania la finale
sarà tra Bayern Monaco e Borussia Dortmund. Campionato finito
per l’attaccante del Genoa Calaiò, infortunatosi alla caviglia
in allenamento. Oggi in campo la Serie B.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.