Sanità, sos Cisl a Caldoro: “Livelli essenziali a rischio”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
medici_generica-e1365769430121”Gli ingenti tagli ai fondi del Sistema sanitario regionale praticati nel corso degli anni hanno reso i livelli di assistenza assolutamente inadeguati rispetto alle esigenze dei cittadini”. Così le segreterie regionali della Cisl Funzione Pubblica, Medici, Università e Ricerca e la segreteria generale della Usr Campania che oggi hanno affrontato, nel corso di un incontro presso la sede della Fp, il tema dell’organizzazione dei servizi nelle Aziende sanitarie della regione. Ne dà notizia un comunicato. La Cisl, si sottolinea, ritiene ”che siano ormai mature le condizioni per una svolta soprattutto in presenza dei buoni risultati raggiunti in ordine alla gestione dei bilanci delle singole aziende”.

Un andamento positivo alla luce del quale la Cisl chiede al commissario ad acta, Stefano Caldoro, di ”autorizzare i direttori generali di Asl e Aziende ospedaliere a effettuare investimenti finalizzati a migliorare la qualità e la quantità delle prestazioni socio-sanitarie offerte ai pazienti, a partire dal ripianamento degli organici funzionali”. “I servizi sanitari in Campania sono allo stremo – spiega il segretario regionale Lina Lucci – A fronte di un notevole risparmio di risorse, il piano di rientro ha avuto come effetto chiusure di reparti, tagli di posti letto e lunghe liste di attesa che rendono sempre più difficile mantenere i livelli essenziali di assistenza”.

”Considerando che molte aziende hanno brillantemente superato le difficoltà di bilancio – aggiunge Lucci – chiediamo al commissario che parte di questi risparmi di gestione possano essere riutilizzati per migliorare i livelli minimi, evitando che i pazienti siano costretti a rivolgersi a strutture private o a investire su penosi viaggi della speranza fuori regione”. ”Chiediamo anche – conclude Lucci – che la rete sanitaria territoriale venga messa in condizione di fornire servizi adeguati anche al fine di assicurare agli ospedali il più opportuno filtro per garantire le vere emergenze”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.