Mare: campagna informazione per garantire la sicurezza

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Turismo_barca_mare_molo_SalernoUna fitta campagna di informazione e di pubblicizzazione per far conoscere le norme in mare e garantire così la sicurezza di bagnanti e diportisti in vista della prossima stagione balneare. Promotore la Capitaneria di porto di Napoli in collaborazione con il Sib (sindacato italiano balneari). La campagna servirà per far conoscere le norme contenute nel nuovo testo di sicurezza balneare che entrerà in vigore dall’1 prossimo e che sarà applicato a tutto il li torale partenopeo e di Sorrento. La campagna sarà realizzata nei circoli nautici , nelle scuole e utilizzerà il web con la pubblicazione dell’ordinanza non solo sul sito della Capitaneria di Porto e del Sib, ma anche delle altre istituzioni locali.

”Il nuovo testo – ha spiegato l’ammiraglio Antonio Basile, direttore marittimo della Campania – serve a inquadrare meglio le norme e dare uniformità ai limiti per tutto il litorale di competenza. Il nostro fine – ha aggiunto – è la sicurezza di bagnanti e diportisti”. Il testo, che si compone di 16 articoli, disciplina, tra i numerosi aspetti, la fruizione e l’utilizzo delle zone di mare riservate ai bagnanti per cui il limite delle acque sicure passa da 300 a 200 m etri dalla costa; regolamenta le zone di mare vietate alla balneazione come i po rticcioli e i corridoi di lancio delle barche, la pratica degli sport acquatici, la navigazione di moto d’acqua e simili. Tra le novità, l’attività di monitorag gio che sarà effettuata da squadre di tecnici sui costoni franosi per verificare il rischio crolli a causa del dissesto idrogeologico.

”Questa azione di monitoraggio – ha aggiunto Mario Morra del Sib – consentirà anche agli operatori balne ari di poter avviare la stagione in sicurezza”. Il testo – come sottolineato dall’ammiraglio – è stato frutto di ”ampia concertazione” che ha visto il coinvolgimento dei Comuni di Napoli e Sorrento, dell’Autorità portuale di Napoli, dell e associazioni che tutelano gli operatori del settore e l’utenza balneare. ”Grazie all’opera di pubblicizzazione – ha concluso l’ammiraglio Basile – speriamo di elevare il minor numero di contravvenzioni possibile”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.