De Luca a LiraTv: “Con tanti turisti, assurdo negozi chiusi a Pasqua a Salerno”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
19
Stampa
de_luca_salerno_ricaricataIntervenendo alla trasmissione del venerdi su LiraTv, il sindaco di Salerno Vincenzo De Luca si è detto molto amareggiato della chiusura dei negozi del centro nell’appena trascorso week-end pasquale: “Lo scorso week end la città era invasa da turisti – ha detto De Luca – ma i negozi erano chiusi e questo è assurdo. Avremo un’altra invasione nel prossimo week end per la Fiera del Crocifisso Ritrovato, in questo caso i commercianti hanno garantito l’apertura.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

19 COMMENTI

  1. Perché bisogna avere anche la garanzia dell’apertura dei commercianti?? Con il Crocefisso Ritrovato!!!!! Diamo più spazio ai Cinesi che hanno più voglia di lavorare anche nei festivi a differenza dei commercianti di Salerno che sono più sfaticati e più poveri.
    Un esperto di economia aziendale.

  2. Devi essere un grande esperto,non c’è che dire!Paragoni i cinesi agli italiani senza sapere che i loro negozi spesso non hanno personale in regola e vendono merce arrivata in italia chissà come e chissà quando,senza contare che avere uno scontrino è utopia!Tra l’altro chiedi loro di rimanere aperti nei giorni delle loro festività nazionali (capodanno cinese e simili) e vedi cosa ti rispondono.

    Io sono stato aperto tutti i giorni di festa,persino quando la famiglia era a lutto,sto lavorando 7 giorni su 7 perché sono con l’acqua alla gola…ma ho incassato zero,anzi,quanto basta per pagare il mio “esperto di economia”,ovvero il commercialista e la tarsu.La gente non spende perché NON HA SOLDI,lo volete capire?Se decide di acquistare dai cinesi è perché deve risparmiare,non per altro.A Pasqua tanti negozi erano aperti,hanno chiuso dopo poco per disperazione,meglio passarsi la festa in famiglia che a rodersi il fegato in negozio!

    Ma che vuoi capire esperto dei miei stivali.Torna sui libri che è meglio

  3. Non so come chiamarla,non si firma quindi lei è molto anonimo. Non paragono i cinesi agli italiani perchè non credo all’uguaglianza,credo invece all’individualismo dell’essere e alla libera iniziativa di chi vuole fare.
    Lei accusa i cinesi che il personale dipendente non è in regola,posso comprenderli vengono da una cultura economica di stampo comunista e Maoista dove prevale lo sfruttamento del tipo tutti uguali e poveri.Non posso accettare lo sfruttamento dei dipendenti da voi commercianti di Salerno che sottopagate i vostri dipendenti con la scusa della crisi e disoccupazione.Il vostro sfruttare i poveri è molto più grave perchè voi venite da formazioni economiche del libero mercato.Le consiglio da esperto di economia aziendale di non piangere, ma di avere un approccio economico più positivo nelle vendite,perchè se lei mi va in una valle di lacrime chi vuole che venga a spendere sulla sua bancarella??? I suoi stivali? se li ha comprati vuol dire erano OK.
    Un esperto in economia aziendale.

  4. continui a parlare a sproposito,senza sapere le cose né evidentemente a capirle,cosa ancor peggiore.Nel mio negozio lavoro solo io perché i dipendenti non posso permettermeli (ne ho avuto uno a tempo determinato e non ho potuto rinnovargli il contratto,costava troppo).E se le persone non comprano è perché non hanno soldi oppure devono risparmiare.Vendo alimentari,ormai le persone non acquistano manco più il latte,si va al discount.E io non ho sfruttato proprio nessuno,i prezzi mi vengono imposti di fatto dall’alto.

    Poi tu sei liberissimo di acquistare dai cinesi,poi non ci lamentiamo se accadono tragedie come Prato.Gli sfruttatori sono loro non io che da 20 anni mi sveglio alle 4 di mattina e pago regolarmente le tasse.Gli pseudo-economisti come te (ma ho seri dubbi che tu sia anche semplicemente diplomato) stanno portando nel baratro l’Italia e l’Europa stessa…s’è visto come ci hanno “consigliato” di affrontare la crisi,stiamo chiudendo uno dietro l’altro.Ma che ne vuoi sapere tu che non saprai manco cos’è il lavoro

  5. Caro lei,sono convinto che il suo negozio alimentari e rimasto indietro di 20 anni.Lei è un commerciante che per abitudine si pone verso i suoi clienti in un modo totalmente negativo.Ma perché dovrei spendere nel suo negozio se lei piange sempre e mi da tanta tristezza?? Entrare nel suo negozio mi sembra di stare in un cimitero. E lei che dovrebbe ristrutturare il suo cervello e la sua azienda.Sano più allegri i cinesi che lei!!! Vado spesso in alimentari cinesi e le assicuro che malgrado vengono da una economia pianificata del tipo Maoista,sono molto più aggiornati di lei!!!!Sia in termini di merci e sia in porsi in positivo.Se lei si sveglia alle 4 del mattino e perché soffre d’insonnia!!!! Un ultimo consiglio sii più positivo e la smetta di piangere,produca di più e faccia meno il meridionale passivo.Un esperto e laureato in economia all’Università LUISS Roma.

  6. Ahahahahahah ma per piacere.Non è la prima volta che leggo i suoi interventi,oltre a non sapere utlizzar la consecutio (perdoni il latino,so bene che non lo capirà),non sa nemmeno utilizzare i congiuntivi,senza contare che continua a parlare a sproposito,insiste tra l’altro con questo discorso sul comunismo vecchio di almeno 50 anni,non c’è cinese attualemente vivo che abbia mai creduto nel comunismo.Si aggiorni,spero vivamente che lei sia una persona anziana come me perché se è anche giovane direi che è messo molto molto male.Quale tristezza?Con i clienti sono sempre gentile e sorrido a tutti,nel quartiere mi conosco anche per questo,ma non vuol dire che le cose vadano per il meglio e non tutto posso risolverlo io o le associazioni dei commercianti (vedi la mancanza di parcheggi).Ritorni sui libri caro mio,le mancano proprio le basi,dell’italiano come dell’economia,mi stupisce che diano lauree a chi non ha nemmeno un cervello da ristrutturare

  7. Egregio Lei,vedo che è sempre più amareggiato e triste, mi parla di un comunismo vecchio di almeno 50 anni di cui lei vorrebbe usufruirne di una parte, quella più parassitaria: assistenzialismo di stato con pensione assicurata senza dare un contributo alla libera economia.Sono più predisposti i cinesi al libero mercato che lei appiattito commerciante arrivato al tramonto. La libera concorrenza la spazzerà via perché non c’è spazio nel libero mercato per dei zombi come lei.C’è solo spazio per meritocrazia e iniziativa individuale.Il comunismo ha affamato intere generazioni e i comunisti di Mao mangiavano i bambini,stia attento ci sono ancora!!!! e sono pronti a mangiarsi anche la sua carcassa.
    Un esperto in economia aziendale, che lavora 18 ore al giorno e pretendo di guadagnare molto, ma molto più di lei.

  8. Sì egregio ignorante,sono amareggiato nel vedere che esistano ancora persone disinformate e “luogocomuniste” come Lei.Siamo nel 2014 e lei ancora vive negli anni di baffone.Se lei lavora 18 ore al giorno credo bene che non abbia tempo né di informarsi,né di leggere un libro,né di crearsi una cultura personale.Lavori di meno e colmi questi aspetti i cui è decisamente deficitario.Quello che si chiede è il rispetto dello Stato per ciò che io PAGO con le mie tasse,non l’assistenzialismo.Si vuole il libero mercato più sfrenato?Bene,allora sollevatemi dal pagamento di 3000€ di tarsu e altri balzelli vari che erodono il mio reddito (pago il 60% di tasse su quello che guadagno,poi sono io la sanguisuga.E poi che c’entra la pensione statale se sono un libero professionista con partita iva?Ho 65 anni eppure continuo a lavorare!Non sa nemmeno l’abc della sua,sempre più presunta,materia di studio).E la chiudo qui,mi sembra inutile infierire con i suoi ragionamenti vuoti,perché c’è un detto che vale mille parole:mai discutere con lo stolto,ti porta al suo livello e ti batte con l’esperienza.Mi dichiaro sconfitto economo dei miei stivali,ha troppa più esperienza di me 🙂

  9. Egregio Lei, Sono un fortunato perché non vivo negli anni di baffone,ma ho combattuto fin dai tempi dell’università contro quel modello di economia pianificata perché ho sempre creduto nei valori dell singolo individuo.In parte sono d’accordo con Lei per il suo carico eccessivo di tasse,vede anche questo e statalismo con eccesso di burocrazia del tipo soviet che danneggia la libera impresa.Detto ciò Le faccio notare che oggi Lei con i nostri scambi di idee è molto più ricco
    perché conosce di più.Sono molto più giovane di Lei e Le dico che lei ha la sindrome di Bec,cerchi di curarla.A differenza di lei la nostra missione è anche quella di siscutere con le masse stupide e ingnoranti per innalzarle verso il sapere.Non si arrendi mai e combatti sempre.
    Berlusconi doget. un esperto in economia aziendale.

  10. Concordo perfettamente con le sue analisi in questo dibattito,rispecchia perfettamente il pessimismo e il piangerci addosso di noi meridionali.
    Mastro Matteo da Battipaglia

  11. Speriamo che i commercianti il 1° maggio siano aperti cosi possiamo spendere quei pochi soldi che abbiamo!!! Consumatori in cerca di sconti

  12. Berlusconi doget,non si arrendi mai,sii più positivo…ho letto i vostri interventi e devo dire che se l’università sforna persone così incolte devo dare ragione al commerciante di pastena,sembrano gli interventi di fantozzi!Ma del resto cosa ci si può aspettare dall’università dei figli di papà come la LUISS,dove paghi e ti laurei?Per fortuna mi sono laureato alla normale di Pisa,persone come lei non sarebbero arrivate fino in fondo.Spero che lei non rappresenti la nostra città al settentrione

  13. Sarei più ricco?Ma cosa pretende di insegnare che non sa l’italiano,come è evidente dalle sue frasi (quando leggo i suoi congiuntivi rabbrividisco “non s’arrendi mai,rag. Filini,venghi”,sorvolando sul doGet,ahaha)?La sindrome di Bec è una sindrome che porta ad avere afte,come al solito dice cosa che non conosce nella maniera più assoluta!Ma da uno che tira in ballo Berlusconi come “uno che non s’arrede mai” visti i disastri che ha combinato in 20 anni (non che l’altra parte politia abbia fatto meglio) e i milioni evasi al fisco italiano che cosa puoi aspettarti.Torni a guardare mediaset,magari impara un pò d’italiano dalla d’urso

  14. Per i turisti, nel Cilento garantiamo ospitalità con tutte le strutture turistiche e di consumo aperte e a vostra disposizione.Non temete è festa ed è tutto operativo. Altrove è chiuso per festività?? Venite nel Cilento vi aspettiamo. Operatore turistico del Cilento.

  15. Da come scrive mi sembra un laureato in Albania!!!!! Lei si porta un retaggio culturale di invidie sociali, rosichi pure figlio di mammà e continui pure a bere latte di capra.
    Un esperto in economia aziendale.

  16. Finalmente ha iniziato a ridere!!!! Vedo che conosce molto bene la Sindrome di Bec, prima di iniziare a ragliare disinfetti bene la bocca perché e piena di afte,per l’alito pesante usi pure la nafta.
    Non rabbrividisca per i miei congiuntivi, se proprio ha freddo metta un cappotto e passeggi come un Cappottaro.Mi parlava di Berlusconi che in 20 anni ha fatto disastri. ecco vede!!!! emerge la sua cultura catastrofista meridionale. Sono sempre più convinto che lei vede tutto in nero,con una visione negativa di se e del mondo.
    Sono più positivi i cinesi che lei disfattista del sud.
    Un esperto in economia aziendale

  17. Non si preoccupi,sono di solito invidioso delle persone più intelligenti di me,non di chi non riesce a scrivere 2 parole in italiano,gli Albanesi da Lei tirati in ballo hanno una conoscenza migliore della grammatica,gliel’assicuro,rilegga i suoi interventi prima di aprire bocca.Almeno io non ho dovuto far staccare assegni a paparino per laurearmi,ho avuto la borsa di studio e le persone presuntuose come Lei di solito tendo a bocciarle quando dimostrano di conoscere la materia ma non la lingua italiana (seppur “giovane” sono professore associato di economia e management,non ho nulla da invidare a nessuno,di certo non a Lei).Anzi,perché non mi dà un link ai suoi lavori da economista?Sono sicuro che Lei avrà decine di pubblicazioni validate…e che equivalgono a leggere un romanzo di paolo villaggio,almeno mi rallegra la giornata visto che oggi 1°maggio mi tocca lavorare.

    Tornando alla notizia,ed ignorando gli ignoranti,devo purtroppo dare parzialmente ragione al commerciante,disfattismo a parte chiedere ad un negoziante,magari con un negozio a gestione famigliare,di stare aperto 7 giorni su 7 è abbastanza folle.E non credo proprio che gli incassi migliorino di molto,il grosso delle persone non si recano certo dai cinesi come qualcuno ignorantello stupidamente crede,ma nei centri commerciali.Ma loro possono permettersi la turnazione…è una lotta fra davide e golia,il piccolo negozietto esce sempre sconfitto.Del resto ogni volta che torno a Salerno i negozi sono sempre meno,ormai hanno chiuso pure i bar storici come il Bar Corso,sintomo che la gente ha le tasche vuote

  18. Laureato in Albania e professore associato in Italia?? E un sogno!!! I sogni aiutano a realizzare la realtà. Veramente il suo modo di porsi e quello del saccente trombone con aria da solone e arrogante personaggio del KGB.Probabilmente ha fatto qualche viaggio nella Corea Del Nord per indottrinarsi e insegnare in qualche piccolo villaggio a quei poveri sfortunati contadini. Lei è un Minus Habens che dice solo
    parole e bandiera rossa.Bla,Bla,Bla,Bla.Rosichi pure,figlio di Mammà.
    Un esperto in economia aziendale.

  19. Che io sappia in Albania le lauree si comprano!!!!!! E con pochi soldi!!!!! Vedi il figlio di Bossi. Totonno da Capaccio.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.