Capaccio: al via i controlli sulla raccolta differenziata, 3 persone multate per sversamento abusivo di rifiuti

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

controlli_differenziata_CapaccioDurante diversi servizi di appostamento, nello scorso fine settimana gli agenti della polizia municipale di Capaccio e le Guardie Ecozoofile di FareAmbiente hanno sorpreso e multato tre persone che avevano appena abbandonato buste contenenti rifiuti indifferenziati lungo la pista ciclabile in località Linora e Torre di Paestum. Ai trasgressori, tutti non residenti a Capaccio, è stata elevata una sanzione di 150 euro, come previsto in caso di prima violazione inerente il conferimento dei rifiuti (se la violazione è la seconda il verbale ammonta a 300 euro, se è la terza a 500 euro).

Nelle zone in cui sono stati sorpresi vengono continuamente abbandonati rifiuti indifferenziati in maniera abusiva: i controlli specifici della municipale e della guardie ecozoofile andranno avanti in tutti i punti considerati più a rischio al fine di sensibilizzare più utenti possibile e ridurre il fenomeno. «Negli ultimi mesi la raccolta differenziata dei rifiuti sta toccando percentuali molto elevate. – afferma il sindaco Italo Voza – I cittadini di Capaccio Paestum stanno dimostrando sensibilità nel conferimento, perciò non possiamo permettere che i comportamenti scorretti di pochi compromettano i risultati raggiunti. Per questo, da oggi in poi, i controlli saranno ancora più rigidi e non ci sarà più tolleranza per i trasgressori».

Intanto, il 24 aprile, sono state effettuate le operazioni di bonifica della pineta in località Foce Sele e a Cannito dove, ignoti, avevano abbandonato lastre di eternit che, com’è noto, è un materiale nocivo per la salute e in quanto tale va rimosso con una procedura apposita e da ditte specializzate. «La sensibilità dell’amministrazione per i valori ambientali deve andare di pari passo con la consapevolezza dei cittadini che rispettare l’ambiente significa migliorare la qualità della propria vita. Quando tale sensibilità manca la collettività è costretta a farsi carico dei costi, non solo ambientali, di tali scorrettissimi comportamenti: nel 2014 gli sversamenti abusivi di eternit sono già costati ai cittadini di Capaccio Paestum oltre 10.000,00 euro, a fronte dei 13.000,00 di tutto il 2013”- aggiunge l’assessore all’ambiente Eustachio Voza.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.