Salerno: la Polizia identifica i presunti aggressori dei turisti francesi. Indagini a tutto campo per chiarire la dinamica

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
polizia_notteImmediata risposta della Polizia di Salerno al fatto di cronaca avvenuto in pieno centro a Salerno nella notte tra sabato e domenica nella centralissima Via Roma. In meno di 24 ore la Squadra Mobile di Salerno guidata dal Vice Questore Claudio De Salvo, ha identificato alcuni giovani che avrebbero partecipato all’aggressione di tre giovani turisti francesi venuti in città per partecipare a un raduno di velisti

Si tratta di cinque ragazzi salernitani, di circa vent’anni, residenti nel Centro Storico che, una volta identificati dalla Polizia hanno cominciato a raccontare agli inquirenti quanto accaduto e la loro versione dei fatti. Nella rissa ad avere la peggio era stato un 23enne di Lione che aveva riportato un profondo taglio alla testa. Il giovane era stato colpito con una bottiglia di vetro. Lievemente feriti gli altri due giovani francesi.   La polizia, che si è messa subito in azione, non solo è arrivata all’identificazione degli aggressori ma adesso vuol vederci chiaro in tutta questa storia che presenta ancora aspetti e circostanze da chiarire.

Indagini per ricostruire movente e dinamica dell’accaduto. E’ probabile, infatti,  che i due gruppetti di ragazzi avevano anche alzato un po’ il gomito, forse si erano punzecchiati da inizio serata quando, all’improvviso la questione è degenerata.

Nel giro di pochi istanti dalle parole sono passati prima a qualche spintone e poi alle botte.

L’immediata risposta delle forze dell’ordine che in meno di 24 ore hanno chiuso il cerchio attorno agli aggressori rappresenta un importante segnale sul piano della sicurezza lanciato dalle forze dell’ordine impegnati a contrastare in modo energico e tempestivo ogni forma di violenza.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. E ora li mandassero all’inceneritore queste lote! Città turistica……ma andassero a ca……

  2. Salernitano concordo con te…. non parlate se non sapete le cose. Poi se pensate di sapere tanto da fare i mast i fest andate voi dalla polizia a raccontare invece di scrivere qua sopra. E 1 altra cosa.. qua ogni cosa che succede pensiamo che avvenga solo qui.. io per fortuna ho girato molto e nn pensate che da altre parti ste cose non succedano. A Cagliari sulla spiaggia solo per aver sentito il nostro “accento napoletano” ci volevano ammazzare di botte…e solo eprchè parlavamo tra di noi in dialetto… quindi non dite ca….e per partito preso!

  3. Se davvero c’è stato qualcosa che non andava nel comportamento dei Francesi si doveva chiamare la Polizia. Ma dato che a quell’ora di notte, le 02.00, circolano solo sfaccendati e guappetti di cartone nel centro storico è andata a finire come è andata. E chi giustifica tali comportamenti non è migliore di chi li ha posti in essere.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.