Difesa, Cirielli: “Giù le mani dall’Arma dei Carabinieri”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Edmondo_Cirielli_Parlamento“No allo scioglimento dell’Arma dei Carabinieri proposto da Berlusconi e Renzi”. E’ quanto dichiara Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale.
“Da Berlusconi un grave attacco all’Arma dei Carabinieri – spiega – Neanche la sinistra aveva osato tanto, mettendo in discussione l’organizzazione dell’Arma, garante di libertà e sicurezza.

La Polizia di Stato non ha bisogno di annettere l’Arma per essere un altrettanto valido presidio di democrazia e sicurezza. D’altronde, l’organizzazione del nostro comparto difesa-sicurezza ci è invidiata in tutto il mondo. Berlusconi continua con gli strafalcioni. Questa volta ha davvero esagerato. Ora basta”.
“Sono certo –  conclude Cirielli – che i sindacati e i Cocer non si faranno irretire da queste banalità elettorali. Guardia di Finanza, Polizia Penitenziaria, Forestale, rappresentano un unicum che oggi consente, nonostante le scarse risorse che il Governo Renzi destina ai loro stipendi e alla loro professionalità, uno dei pochi poli d’efficienza dell’Italia”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Fanno bene ad accorpare le forze dell’ordine, se ciò produce risparmio per noi cittadini, e sicuramente risparmio ci sarà, ben venga l’accorpamento. Un unico corpo di polizia e basta. Cosa c’è di così scandaloso? Nessuno perderà il posto di lavoro, anzi aumenteranno perché ci saranno meno sprechi e più controllo. Poi, occorrerà fare una legge che gli appartenenti alle forze dell’ordine non potranno fare politica, devono scegliere o andare in caserma ogni mattina oppure andare in giro a fare chiacchiere e politica, perché oggi chi fa politica, grazie ad un’apposita leggina, fa carriera prima di chi butta l’anima in mezzo ad una strada a fare controlli e rischiare la vita tutti i santi giorni. Vedi se ne parla di questi privilegi assurdi. Unica forza di polizia, chi è dentro è dentro e chi è fuori è fuori. Basta inciuci e comunelle da quattro soldi.

  2. Fanno bene ad accorpare le forze dell\’ordine, se ciò produce risparmio per noi cittadini, e sicuramente risparmio ci sarà, ben venga l\’accorpamento. Un unico corpo di polizia e basta. Cosa c\’è di così scandaloso? Nessuno perderà il posto di lavoro, anzi aumenteranno perché ci saranno meno sprechi e più controllo. Poi, occorrerà fare una legge che gli appartenenti alle forze dell\’ordine non potranno fare politica, devono scegliere o andare in caserma ogni mattina oppure andare in giro a fare chiacchiere e politica, perché oggi chi fa politica, grazie ad un\’apposita leggina, fa carriera prima di chi butta l\’anima in mezzo ad una strada a fare controlli e rischiare la vita tutti i santi giorni. Vedi se ne parla di questi privilegi assurdi. Unica forza di polizia, chi è dentro è dentro e chi è fuori è fuori. Basta inciuci e comunelle da quattro soldi.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.