Primo maggio, il messaggio della Cisl Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
incidente_sul_lavoro_operaio“Per noi il primo maggio è ogni giorno”. Parte da questa considerazione di Pasquale Passamano, segretario della Cisl provinciale, la Festa del Lavoro salernitana. Domani mattina è previsto il tradizionale corteo con partenza alle 9,30 a Nocera Inferiore, città capofila dell’Agro-Nocerino-Sarnese. Concentramento previsto in piazza Diaz, con le conclusioni che saranno affidate al segretario generale della Uil Campania, Anna Rea, che interverrà a nome di Cgil, Cisl e Uil. “A livello occupazionale siamo nella situazione peggiore che ha mai toccato Salerno – ha affermato Passamano.

I dati sulla dinamica imprenditoriale del I trimestre 2014, forniti dal Centro Studi Unioncamere ed elaborati dalla Camera di Commercio di Salerno, parlano chiaro. Gli ingressi in disoccupazione quest’anno sono stati tantissimi, con un incremento notevole rispetto al 2013, così come è aumentata la cassa integrazione straordinaria, che è l’ultimo strumento prima di un salto nel buio. Finito questo strumento non c’è altro tipo di ammortizzazione sociale per gestire gli stati di crisi. Noi però non ci arrendiamo, in attesa di segnali concreti da questo Governo per giovani, pensionati e lavoratori.

La questione del lavoro diventa per noi della Cisl , non uno dei tanti problemi della nostra provincia ma, in assoluto, il problema da affrontare e risolvere immediatamente. Evitiamo di cavalcare l’onda del ‘tanto peggio, tanto meglio’. Crediamo che sia il caso di trovare strumenti adeguati per riportare il lavoro nelle nostre zone, sapendo che occorrono imprenditori disposti ad investire. Crediamo molto nel programma ‘Garanzia Giovani’ che può agevolare l’avvicinamento dei giovani al mondo del lavoro attraverso un’opera di sensibilizzazione e di interventi di sostegno per ridurre la fascia di quanti, oggi, non hanno un impiego e non lo cercano piu’, che vuol dire speranza per 84 mila giovani campani.

Programma che prevede un investimento economico di circa 200 milioni e riguarderà i giovani compresi tra la fascia di età tra i 15 e i 24 anni. A volte basta poco per far ripartire una buona fetta di economia provinciale, sicuramente bisogna dare slancio alle numerosissime opere pubbliche ferme al palo e utilizzare tutte le risorse disponibili per mettere in sicurezza l’intero territorio. E nel comizio tradizionale del primo maggio, che trova a Nocera Inferiore la sua storica identità, vogliamo spiegare alla gente comune che il Paese ha bisogno di tutti per un nuovo rilancio”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.