Salerno, Ispezione Arpac nelle Fonderie: «Record di batteri nelle acque»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Fonderie_Pisano_nuova_altoNei prossimo giorni i tecnici dell’Arpac si incontreranno con il Comune di Salerno per l’individuazione dell’area, in zona Fratte, in cui ubicare la stazione mobile per il rilevamento delle polveri sottili. Questa mattina su Il Mattino in edicola riflettori puntati sul report conclusivo dell’ispezione ordinaria Aia 2013 eseguita dalla stessa Arpac presso le Fonderie Pisano. Se un problema esiste, e pare esista, non riguarderebbe le polveri sottili e l’inquinamento atmosferico ma lo scarico in acque superficiali. A essere risultato fuori norma, e non di poco, è il parametro escherichia coli. Un batterio, cioè, che è un indicatore primario di contaminazione fecale. Ma che rapporto può mai avere con l’attività della fonderia? Per i Pisano, infatti, sarebbe riconducibile a tre allacci urbani abusivamente convogliati verso le vasche delle fonderie.

Fonte Il Mattino.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. AAHAHHAHAHA ridicoloo! contaminazione batterica in una fonderia!??! non sarà per caso che hanno cercato le cose sbagliate nel posto sbagliato?!

  2. Cioè? Il problema non riguarderebbe l’inquinamento atmosferico?
    Ma stanno scherzando? E le povere persone che abitano nella zona come si sarebbero ammalate? Bevendo le acque superficiali cariche di E. Coli? L’ARPAC non tutela la salute del cittadino, ma quella delle tasche di coloro che avvelenano la valle dell’irno!!!

  3. L’Arpac è un altro carrozzone che bisognerebbe abolire perchè non interviene mai all’occorrenza e si esprime solamente quando ha l’ok dall’alto.

  4. Una cosa è certa che le Fonderie di Salerno che esistevano tanti anni fa a Fratte sono state fatte dislocare all’epoca…………….. Le Fonderie Pisano no……… Ciò non è chiaro !?

  5. Assurde accuse all’Arpac,la verita’ è difficile da accettare e da digerire.Nelle fonderie lavorano operai e maestranze varie, leggo: il titolare ha 92 anni e il figlio ora segue l’attivita del padre,non mi sembra che accusino danni alla persona.Non vi è prova ne’ controprova che le fonderie poi, sono cause di malattie per gli abitanti intorno alla fabbrica,di tumore purtroppo si muore ovunque.anche al centro di Salerno.Le cronache riportano che anche i dipendenti della ex Marzotto chiedono danni dopo 40 anni.Non vorrei che quando si approssimano le elezioni, qualcuno, vesta i panni del paladino a tutti i costi e subito dopo cade l’oblio.L’assalto non diventi un fatto di risarcimento economico e d’interesse politico,sarebbe disgustoso.Lasciare la soluzione del problema se c’è, a chi è preposto ed ha poteri di indagine non ai chiaccheroni interessati

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.