Club Napoli su Fb, prima attacco a noi con bombe carta poi spari

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Ultras_notte“Un’imboscata” ai tifosi napoletani, con Daniele De Santis come “esca”, condotta con lancio di bombe carta e poi a colpi di pistola. E’ il racconto di quanto sarebbe accaduto sabato scorso a Roma postato sulla pagina Facebook del Club Napoli Milano Partenopea, i cui sostenitori si trovavano a Tor Di Quinto sul pullman proveniente dal capoluogo lombardo e attaccato dall’ultrà romanista. Dall’interno del mezzo é stato girato un video – reso pubblico due giorni fa – che mostra gli ultrà napoletani armati di bastoni che entrano ed escono dal ‘Ciak’, il circolo dove De Santis si era rifugiato, tra scoppi, fiammate, urla e fumo.

“Un caso malaugurato ha voluto che il nostro bus si fermasse davanti al Ciak Village dove è avvenuto l’agguato ai tifosi del Napoli – si legge nel post, definito la versione ufficiale del Club Napoli Milano Partenopea – davanti ai finestrini notiamo una persona molto in sovrappeso (De Santis, ndr) agitare e accendere quello che ci era apparso un bengala. Dopo averlo lanciato, lo stesso è caduto a pochi centimetri dal nostro pullman: ha fatto un tremendo botto che ci ha fatto saltare dallo spavento. Con noi c’erano dei bambini e delle donne: non vi racconto il loro spavento…

E’ stata pura fortuna che i vetri non siano andati in frantumi. Notiamo poi che il tipo – prosegue la nota – col gesto del dito medio provoca i gruppi di tifosi che passavano al momento e un secondo lancio di materiale esplosivo si ripete. Dopo tanto insistere e provocare, attirato anche dall’agitarsi dei passeggeri del nostro bus terrorizzati dagli scoppi ravvicinati e per l’assoluta assenza di forze dell’ordine, un gruppo di tifosi si è avvicinato e il tipo è fuggito all’interno del Ciak Village seguito dal gruppo di tifosi del Napoli”. Nel seguito del post si spiega ciò che succede oltre il cancello del ‘Ciak’ senza precisare se chi scrive è entrato dentro il perimetro del circolo o si limitava a guardare dal pullman. “Appena varcato il cancello aperto, succede il finimondo – si legge ancora nel post – i ragazzi tifosi del Napoli sono stati bersaglio di 5/6 bombe carta che sono scoppiate tutte insieme, si è alzata una cortina di fumogeni per non far capire e vedere nulla di quello che stava accadendo, frastornando anche l’esca del commando ultras romanista che è caduto a terra ed è stato colpito da qualche calcio e pugno dai tifosi furiosi che erano caduti nell’imboscata.

In mezzo al fumo si sono sentiti 2 o 3 colpi secchi (probabilmente i colpi di pistola): i ragazzi che hanno rincorso la probabile esca sono usciti di corsa fuori portando con loro un amico (Ciro Esposito) seminudo e abbondantemente sporco di sangue. Il ragazzo sembrava esanime, con sguardo nel vuoto e occhi aperti pieni di paura e chiedeva aiuto”. “E’ normale che il nostro autista abbia dovuto chiamare la polizia e farli correre sul posto? (nel video girato dal pullman si sente una voce maschile con accento settentrionale chiamare il 113, ndr) – prosegue il comunicato ufficiale del club di tifosi napoletani di Milano -. E’ normale che ci siano voluti 10 minuti per vedere un’auto in borghese e 2 agenti che si sono resi conto della gravità e hanno chiamato ambulanza e rinforzi? Fortunatamente subito dopo il traffico si è sbloccato e ci siamo allontanati”.

Fonte ANSA

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.