La protesta dei lavoratori SITA finisce in Procura, si indaga sui disservizi arrecati

Stampa
Pullman_SITA_scioperoInterruzione di pubblico servizio e blocco stradale non autorizzato. Sarebbero queste le denunce presentate alle procure di Salerno, Vallo della Lucania e Nocera Inferiore all’indomani della agitazione dei 430 lavoratori SITA che hanno manifestato in Costiera Amalfitana il giorno dopo la decisione dell’azienda di licenziare i dipendenti ed andare via dalla Regione Campania. Lo scrive Il Mattino.it. È stato il Codacons Campania a scendere in campo sulla questione Sita Sud. E, soprattutto, sugli episodi – che l’associazione a tutela dei consumatori definisce più volte reato e atto illecito – avvenuti martedì.

1 Commento

Clicca qui per commentare

  • A quando le indagini sulla Regione Campania, che non paga più nessuno e và dicendo che i bilanci sono a posto,anzi son tornati in attivo? E’ facile prendersela con l’anello debole della catena,ovvero i poveri lavoratori…………

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – [email protected] Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.